Monza, Galliani: “Oggi torno a casa, al Milan 31 anni in prestito”

Adriano Galliani è tornato al Monza e le sue prime parole da dirigente della squadra brianzola tradiscono una certa emozione. Ecco come si è presentato

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Il Monza è ufficialmente di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani il nuovo AD. Oggi il senatore si è presentato così in conferenza stampa: “Ringrazio il Presidente Berlusconi, perché realizzo il mio sogno. Entro grazie all’amico Cazzaniga nel Monza dell’indimenticato Presidente Cappelletti. Per me sono stati dieci anni molto belli: ho sempre seguito il Monza, anche quando ero al Milan e Daniele Massaro può testimoniare che negli spogliatoi del Milan domandavo subito il risultato del Monza. Il Monza è nel mio Dna: mia mamma era parente e lavorava negli Anni 30 per il Presidente del Monza Ciceri e da quando ho cinque anni lo tifo. Tutto sta tornando: è romantico”.

Il Milan e il Monza: “Non tradisco il Milan: torno a casa, sono sempre stato del Calcio Monza, sono stato in prestito 31 anni al Milan. Ringrazio ancora il Presidente Berlusconi. Non avrei potuto essere coinvolto in altre società lombarde: da ragazzino ho preso botte a Como. Il Monza è la mia squadra. Oggi parlo di ciò che è stato fatto in questi giorni e delle mie emozioni: i progetti su campo e stadio saranno svelati a breve, forse settimana prossima, da Silvio Berlusconi in un’altra conferenza stampa. Vi racconto come nasce tutto: chiamo i Colombo il 31 di agosto e non ci sono nemmeno mail in merito, c’è solo la conoscenza di uomini di calcio e la reciproca stima. Tra l’altro il Monza che ci lascia Nicola Colombo è in vetta: occorre ora mantenerlo nelle altre trentotto giornate”.

Berlusconi: “Anche per il Presidente Berlusconi è un atto d’amore: è brianzolo e prima del Milan aveva già una squadra, quella dell’Edilnord. Tutto il gruppo Fininvest ha sempre avuto passione per lo sport, a partire dal Milan. I numeri inerenti all’acquisizione delle quote sono grosso modo quelli che avete scritto sui giornali. Vi rivelo una cosa: ultimamente il presidente Berlusconi non è che si fosse disamorato del Milan, ma per impegni politici e vari non sempre riusciva a seguire le partite. L’altra sera c’era il derby Monza-Renate, ha visto tutta la partita, e un secondo dopo mi ha chiamato dalla Sardegna, era contento. Gli sta tornando l’entusiasmo. Se facciamo tornare un grande entusiasmo a Silvio Berlusconi potremo fare grandi cose. Momento del Milan e se continuerò ad andare allo stadio? Sono l’Ad del Calcio Monza, parlo solo dei biancorossi. Ovvio che seguo e soffro per il Milan e che andrò a San Siro. Ieri sera ho sofferto molto per Empoli-Milan. Ormai il Monza e il Milan sono per sempre. Al momento siamo in due categorie differenti e posso seguire ambedue”.

Derby Milan-Monza: “I sogni non si possono controllare, lo sogno tra due anni. Cuore diviso? Ne parliamo il giorno che accadrà. Milan che non fa squadre B? Sbaglia, io sono favorevole. Resto tifoso del Milan, ma non c’è alcun legame di Fininvest con i colori rossoneri”.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE ULTIME NOVITA’ DI MERCATO SUL MILAN

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy