Milan, ecco chi è Jardim

Milan, ecco chi è Jardim

Dopo le dimissioni di Gattuso, il primo candidato per sostituirlo è Jardim, l’uomo che fece tremare Allegri. Facciamo un ritratto del portoghese.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

ULTIME MILAN – Non è mai stato un calciatore, ma è portoghese esattamente come Josè Mourinho, un altro che è nato direttamente per sedere in panchina. La dimostrazione delle sue capacità è arrivata quando ha vinto contro ogni pronostico la Ligue 1 con il Monaco, battendo il ricco Paris Saint-Germain. Con quella squadra è stato capace anche di tenere testa alla Juventus di Massimiliano Allegri in Champions League, rischiando di eliminarla. Leonardo Jardim è un tecnico con grandi qualità tattiche, molto apprezzato a livello internazionale. È il profilo giusto secondo Ivan Gazidis, che lo considera la prima scelta per il dopo Gennaro Gattuso.

Tra l’altro, Gazidis è intezionato a fare un tentativo anche per Luis Campos come direttore sportivo, al posto del dimissionario Leonardo. Proprio Campos conosce molto bene Jardim: i due hanno lavorato insieme al Monaco, anche se ora Campos è al Lille. La squadra del 2017 che tanto bene ha fatto, era stata costruita proprio da loro due. Ma anche se alla fine Campos non dovesse trasferirsi a Milanello, è probabile che Jardim resti la prima scelta.

Come quasi tutti gli allenatori che non hanno giocato prima, Jardim è molto tattico. Ha iniziato a lavorare in panchina ad appena 17 anni e dopo aver fatto gavetta nelle serie minori, scrive la Gazzetta, è arrivato al Braga. Poi è passato all’Olympiacos, poi trasferimento a Lisbona e infine ecco il Monaco. Il modulo più utilizzato è stato il 4-2-3-1, ma sa variare. Nel Principato ha fatto benissimo e ora sembra pronto a una nuova sfida.

Anche perchè ora il Monaco non se la passa molto bene. Si è salvato difficilmente e il divorzio sembra ormai quasi certo. Dalle sue mani sono passati giocatori come Anthony Martial, ora al Manchester United, il prodigio Kylian Mbappè, stella del PSG e anche Tiemoue Bakayoko, che chissà che non possa restare al Milan in caso. Gazidis spera che possa fare altrettanto bene con i giovani anche in rossonero.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy