LIVE – ADDIO GALLIANI: “MI DIMETTO, NON MI FACCIO ROSOLARE”. SI TRATTA PER LA BUONUSCITA, MALDINI IN SOCIETA’

di Redazione

www.lettera43.it
www.lettera43.it
(PREMI F5 PER AGGIORNARE)   Una giornata apparentemente tranquilla, poi la bufera. Adriano Galliani fulmina tutti partendo in contropiede e conferma il suo addio al Milan, ben più imminente e burrascoso di quanto si potesse pensare. Questa la cronaca della giornata e delle sue dichiarazioni:23.36 – Finita la cena tra Berlusconi e Galliani, emergono le prime indiscrezioni. L’AD avrebbe confermato come non ci sarebbero le condizioni per una collaborazione con la figlia del Presidente, Barbara. Probabilmente il presidente Berlusconi diramerà un comunicato per spiegare il suo punto di vista. La presenza di Bruno Ermolli fa pensare che si sia parlato anche della buonuscita di Galliani.20.36 – A Silvio Berlusconi non è piaciuto il modo con cui Adriano Galliani ha annunciato il suo addio al Milan. Secondo quanto riferisce l’ANSA, chi ha avuto modo di sentire il presidente del Milan lo ha sentito molto dispiaciuto e irritato per Galliani. “Questa non è una bella immagine per il Milan – avrebbe commentato – poteva venire da me per un chiarimento senza alzare questa polemica e finire sui giornali”.19.01 L’inizio di una nuova era. Il Milan si rinnova, lo farà senza Adriano Galliani come amministratore delegato. Oggi l’annuncio delle dimissioni, che arriveranno dopo il derby con l’Inter del 22 dicembre. In società, come riferito da Alessandro Alciato a Sky Sport 24, dovrebbe arrivare Paolo Maldini nella nuova veste di responsabile dell’area tecnica. Il suo incarico, tra l’altro, non preclude secondo le ultime indiscrezioni un ruolo anche per Albertini, attualmente in FIGC. Tutto sarà più chiaro nei prossimi giorni, o comunque nelle prossime settimane. Per il ruolo amministrativo, Fenucci della Roma resta il prescelto e come direttore sportivo la scelta ricadrà tra Sogliano, Bigon e gli altri profili considerati recentemente. Il Milan riparte, per una nuova era. (gianlucadimarzio.com)18.03 – Secondo SkySport24 Paolo Maldini è il primo acquisto del Milan dopo l’addio di Adriano Galliani. Sarà il responsabile dell’area tecnica rossonera. L’ex capitano del Milan è la prima scelta del post Galliani fatta da Barbara Berlusconi.17.50 – Alessandro Nesta, grande ex difensore del Milan, ha voluto dire la sua su Twitter in merito alle dimissioni di Adriano Galliani: “Leggo commenti su Galliani di qualche acquisto non azzeccato, ma nessuno parla di Kakà e Thiago Silva presi per quasi niente”.17.20 Renzo Ulivieri, presidente dell’Asso Allenatori, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni all’uscita del Consiglio Federale Figc: “Il calcio perde un dirigente importante, che ha fatto la storia del Milan e del calcio italiano. Dimissioni? Da come e’ stata la vicenda penso che non ne potesse fare a meno, l’hanno obbligato”. 17.17 Anche il generale Mark Van Bommel, dal suo profilo ufficiale twitter, ha speso parole d’affetto per Galliani: “Lavorare con te è stato un onore. Uno dei migliori dirigenti in circolazione”.17.00 Come riportato da MilanNews.it Adriano Galliani e la società rossonera stanno trattando la buonuscita, ma le basi delle due parti sono ancora distanti. Si continuerà comunque a discutere di questo argomento nei prossimi giorni e nel caso in cui non si arrivasse ad un accordo non è da escludere che la vicenda possa finire in tribunale.16.53 Secondo quanto riferito da SkySport, nella sede della società rossonera non sono presenti in questo momento nè Barbara Berlusconi nè Adriano Galliani. Sembra infatti che i due si siano incontrati nella tarda serata di ieri per cercare di chiarire la situazione. I giocatori rossoneri che si sono allenati a Milanello alle 12.30, sono rimasti stupiti dal prematuro addio del ormai ex amministratore rossonero.16.28 In conferenza stampa anche Gian Piero Gasperini, attuale allenatore del Genoa ha voluto dire la sua sulla vicenda Galliani: “Sono cose che prima o poi accadono. Ha rappresentato un’epoca, ma le cose cambiano e ne prendiamo atto tutti. Se è andato via per colpa del nostro pareggio? No, non scherziamo, abbiamo solo fatto la nostra partita”.16.20 Subito dopo le parole di Beretta, sono arrivate anche quelle di Marcello Nicchi, presidente dell’Aia, che ha dimostrato tutto il suo dispiacere: “Credo che quando persone capaci si dimettono è sempre una perdita per tutti. Galliani ha fatto tantissimo per Milan e il calcio e gli auguro di trovare la soluzione migliore per quelle che sono le sue aspettative. Con noi è sempre normale e sereno, da parte di una persona appassionata alla sua fede come noi lo siamo per il nostro lavoro. Una persona sincera che qualche volta scherzando ha confidato ‘quando parlo della mia squadra mi si appanna la vista’”.16.15 Maurizio Beretta, attuale presidente della lega serie A, nonchè grande amico di Galliani, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “E’ uno straordinario dirigente sportivo e una persona estremamente apprezzata anche a livello internazionale, ma sono decisioni interne alla società ed è giusto non intervenire”. 15.53 Anche Luciano Moggi ha voluto esprimersi sulla vicenda. L’ex direttore juventino, intervistato da Radio sportiva, ha commentato l’addio di Galliani svelando anche un retroscena: “Nel 2006 avevo preso il posto di Galliani. Ero stato convocato a Palazzo Grazioli da Silvio Berlusconi e trovammo l’accordo. Poi per via di Calciopoli non se ne fece più nulla. Io vedo Galliani come presidente di Lega perché per fare grande un movimento c’è bisogno di persone che conoscano il mondo del calcio”.15.47 Perinetti (Palermo): “Ho conosciuto molti anni fa il dottor Galliani nel corso della trattativa per la cessione di Ancelotti dalla Roma al Milan, nella quale mi ha sempre riconosciuto un comportamento corretto nel rispetto delle esigenze dei nostri club”, ha detto a TuttoMercatoWeb.com. “Credo – prosegue Perinetti – sia il dirigente più illuminato dell’intero sistema calcistico nazionale per competenza, intuito e ampiezza di conoscenze generali. Doti che esercita con genuina passione, senso di appartenenza al Milan e profondo legame al presidente Berlusconi. Le sue dimissioni – dice il dirigente del Palermo – segnano un momento di epocale trasformazione che mi auguro avvenga, seppure, nelle logiche dinamiche di un ricambio generazionale, nel rispetto anzitutto della persona e poi del dirigente, esempio di efficienza aziendale e lungimiranza sportiva”.Adesso, decidere le figure del Milan che verrà, tocca a Barbara Berlusconi. “Le auguro, visto che dovrà gestire una società gloriosa, una felice scelta dei nuovi collaboratori e del nuovo staff per consentire al Milan di riprendere il cammino”.15.20 Josè Mourinho“Di lui posso solo parlare bene – ha dichiarato lo Special One, come riportato da Gazzetta.it -. E’ un galantuomo e provo nei suoi confronti il massimo rispetto. È stato il dirigente più importante della vera squadra rivale delle mie stagioni all’Inter. È un dirigente conosciuto nel mondo e gli auguro di godersi la vita perché il calcio dà molto, ma toglie altrettanto, soprattutto sul piano privato”.14.56 La Gazzetta dello Sport ha analizzato i possibili scenari del post-Galliani. La situazione è molto complicata: nessun direttore sportivo fin qui accostato al Milan, infatti, è libero, da Leonardi a Sogliano, da Sabatini a Pradè. Con l’addio contemporaneo di Ariedo Braida, l’unica pista praticabile è adattare Paolo Maldini nel ruolo di DS, in attesa di altre soluzioni. Non si sa, però, se l’ex capitano rossonero acccetterà questo incarico pro tempore.14.20 Ancelotti: “A livello personale non la vedo come una cosa positiva. Galliani ha un’esperienza decennale ed una grande abilità nel gestire il Milan. Lo ha dimostrato in tutto questo tempo. Il suo addio è una grave perdita per il Milan”, ha dichiarato a Radio Capital.13.58 – i titoli dei giornali esteri:Sport – Galliani, un addio multimilionario al MilanMundo Deportivo – Galliani annuncia il suo addio al MilanMarca – Galliani lascia il MilanAS – Galliani si dimette per incompatibilità con la figlia di Silvio BerlusconiL’Equipe – Galliani lascerà la sua carica dentro al MilanFrance Football – Cambio epocale: Galliani lascia il Milan13.33 Secondo quanto riporta Milan Channel, che ha avuto un colloquio telefonico con Adriano Galliani, l’ad rossonero si dimetterà o il 12 dicembre dopo la partita con l’Ajax o il 23 dicembre, cioè il giorno seguente al derby di Milano.13.22 Maurizio Setti (Pres. Hellas Verona): “E’ una cosa che mi dispiace molto. E’ un’ottima persona e un ottimo dirigente che in Lega ha dimostrato di essere competente e di conoscere anche i tempi giusti per parlare. Ripeto, mi dispiace molto”.13.20 Aldo Spinelli (pres. Livorno): “Galliani è un pezzo della storia del calcio degli ultimi trent’anni, non solo del Milan. Purtroppo al giorno d’oggi nelle società deve esserci una sola persona al comando. Voglio soltanto dire che mi dispiace umanamente e professionalmente, se ne va un’istituzione del calcio. Eravamo i dirigenti più longevi del calcio italiano, ma purtroppo nel calcio contano i rislutati e i bilanci e quando qualcosa non va c’è sempre qualcuno che paga”.13.15: Galliani ha dichiarato di aver ricevuto la solidarietà di molti presidenti di squadre estere che non capiscono il motivo dell’addio: “Io sono andato a Madrid quest’estate per prendere Kaka’ senza un appuntamento e mi hanno aperto gli uffici del Real – ha detto – e quando sono andato nell’agosto 2010 a prendere Ibrahimovic al Barcellona il presidente Rosell è tornato apposta dalle ferie”.13.14: Dall’entourage di Barbara Berlusconi filtra soltanto un “No Comment”. A riportarlo è Carlo Pellegatti durante Sport Mediaset.13.00 Ancora Galliani:  “Me ne andrò con o senza accordo sulla buonuscita. Mi chiamano grandi presidenti anche dall’estero, e non capiscono cosa stia succedendo”.12.57: “Il Milan ha da due anni il bilancio in pareggio, altre società hanno montagne di debiti. L’anno scorso le nostre giovanili sono andate alle Final Four”. Altro virgolettato di Galliani, che stanno a sottolineare quanto di buono ha fatto in questi 30 anni rossoneri, e che difende il suo lavoro.12.45: La Gazzetta dello Sport prova a quantificare l’ammontare della buonuscita di Adriano Galliani, in procinto di lasciar il Milan dopo la partita di Champions con l’Ajax: una cifra che oscillerebbe intorno ai 30-50 milioni di euro. L’addio dell’ad rossonero sarà anche una questione di soldi, non solo una lacerante separazione emotiva. E potrebbe costare parecchio al Milan: sarà una mazzata alle casse della società.12.39: Dopo avere dato le dimissioni dal Milan, Adriano Galliani lascerà passare “un po’ di tempo”, prima di intraprendere nuove attività. “Per adesso non accetto nulla da nessuno – ha detto, l’ad rossonero – quando si è offesi bisogna avere la forza e l’intelligenza di far passare un po’ di tempo: bisogna essere lucidi per prendere decisioni”.12.21: “Il mio affetto per il presidente Berlusconi è immutato e immutabile”. Ci tende a precisarlo Adeiano Galliani, spiegando di aver comunicato l’intenzione di dimettersi da ad del Milan a Bruno Ermolli: “la persona deputata a questa vicenda. Non ho voluto disturbare il presidente”.12.13 L’uscita di Adriano Galliani dal Milan potrebbe essere più repentina e immediata di quanto si possa pensare. L’ultim’ora di Sky Sport 24 ha riportato questa frase dell’ad rossonero: Mi dimetto dopo la sfida con l’Ajax, ok il cambio generazionale ma non così, con più eleganza”Ormai è chiaro che la storia tra l’ad rossonero e il Milan è giunta al termine. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy