Lazio-Milan: crocevia fondamentale per classifica e autostima

Battere la Lazio sarebbe fondamentale per il Milan, non solo in chiave quarto posto, ma anche perchè il “Diavolo” ha bisogno di una svolta nei big match

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Domenica il Milan tornerà in campo e lo farà in una situazione a dir poco di emergenza. I rossoneri, che avevano già tantissimi infortunati, hanno perso anche Alessio Romagnoli (per lui si parla di un mesi di stop) e dovranno rinunciare anche allo squalificato Gonzalo Higuain. In questa situazione, complicatissima, nemmeno il calendario darà una mano ai rossoneri, che troveranno sul loro cammino la Lazio di Simone Inzaghi, quarta in classifica e più diretta avversaria per un posto in Champions League. I biancocelesti al momento sono a +1 sul “Diavolo” e sono reduci dal pareggio contro il Sassuolo e domenica proveranno ad allungare sulla squadra di Rino Gattuso, approfittando delle tantissime assenze.

Il Milan, però, non può permettersi passi falsi: vincere significherebbe mettersi al quarto posto solitario, ma anche un pareggio potrebbe bastare, in attesa di ritrovare qualche giocatore importante e soprattutto di un calendario che vedrà i rossoneri impegnati con Parma, Torino e Bologna nei tre match successivi. Non è tutto però, il Milan deve fornire una prova di carattere perchè quest’anno, contro le big, ha faticato oltremodo. A fine agosto è arrivata l’importante vittoria contro la Roma, è vero, ma i giallorossi quest’anno vanno a strappi e non a caso sono sesti in classifica, a -2 dai rossoneri. Contro le prime tre della classe, invece, sono arrivate tre sconfitte brucianti: contro il Napoli, alla seconda giornata, il Milan ha sprecato due gol di vantaggio, contro l’Inter è arrivato il gol beffa di Icardi in pieno recupero, ma dopo una partita a tratti dominata dai nerazzurri e con un Milan quasi mai pericoloso, mentre il 2-0 subito contro la Juventus, al netto della mancata espulsione di Benatia, ha messo in mostra quanto sia ampio il gap con i bianconeri.

Vincere allora, per la prima volta contro una delle prime quattro squadre, potrebbe portare oltre ai punti anche tanta, tantissima autostima a un gruppo che ha bisogno di ritrovare anche un po’ di morale, dopo le tante polemiche di questa prima parte di stagione e i tanti infortuni che stanno limitando la squadra nel suo processo di crescita.

INTANTO GENNAIO E IL MERCATO SI AVVICINANO, MA IL MILAN DOVRA’ FARE I CONTI CON LA UEFA

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy