news milan

HONDA, l’ala che non ti aspetti: asse con Abate funziona

Honda sembrava sul piede di partenza, e invece ora è fondamentale nel Milan

Gianluca Raspatelli

Keisuke Honda sembrava sul piede di partenza. Il giapponese ha fatto più volte polemica, sia contro la dirigenza sia contro l'allenatore. In particolare l'obiezione a Mihajlovic riguarda la sua collocazione in campo. Il tecnico serbo continua a schierarlo da ala, mentre lui si sente un trequartista. Ebbene, per ora sembra aver ragione Mihajlovic, che non ha esitato a ricordargli che o gioca lì o sta in panchina. Ora Honda, con impegno nel rispettare il suo nuovo ruolo e concretezza, si è riconquistato il Milan. Anche Galliani è sembrato giustificarlo: "Dice sempre quello che pensa".

Secondo le pagelle della Gazzetta dello Sport, ieri il giapponese è stato il migliore in campo, con un 7 pieno. Ecco il commento: subito protagonista, prova a segnare da un corner; tira e poi trova il corridoio dove Abate scatena Bacca; in fondo a quel corridoio ci sono 3 punti facili facili, made in Japan.

Proprio l'asse con Abate è la grande novità di Honda al posto che prima occupava Cerci. Mentre il secondo si allargava per isolarsi nell'uno contro uno, rifiutando sempre il dialogo con Abate, col giapponese si è creata una vera e propria asse sulla fascia destra.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso