Gattuso sorride: a centrocampo comanda il Milan

La regia illuminata di Biglia, gli inserimenti di Kessiè e i gol di Bonaventura: la mediana è sempre più decisiva nel gioco di Gattuso

di Redazione

Un buon Milan a livello di prestazioni si approccia alla sosta per le Nazionali avendo raccolto meno di quel che ha seminato: nell’ultimo ciclo di 7 partite sono arrivate infatti 4 vittorie ma anche 3 pareggi non meritati, che avrebbero potuto disegnare altri scenari di classifica. Le cause di questo percorso sono molteplici: l’attacco rossonero, ad esempio, ha iniziato a segnare con continuità solo ora dopo un inizio balbettante condizionato dagli infortuni, la difesa invece stenta ancora a trovare la quadratura del cerchio ed è tutt’altro che imperforabile. A non deludere c’è invece il centrocampo rossonero che nel trio Biglia-Bonaventura-Kessié, sempre titolari in tutti gli incontri di Serie A, ha trovato la sua formula per mantenere l’equilibrio e imporsi in tutte le situazioni.

Lucas Biglia sembra sempre più calato nel suo ruolo di faro del centrocampo: è lui il regista, anche occulto, della squadra, che guida con personalità soprattutto nella prima fase di impostazione. Sempre pronto a farsi trovare libero dai compagni, infonde tranquillità e fa girare la squadra attraverso le sue geometrie. Il suo apporto però non si limita a questo: sempre più centrale è anche il suo ruolo di distruttore di gioco mostrandosi come il primo nel recuperare palloni, con numeri notevoli, e nel mantenere alto il pressing.

Discorso diverso invece per Franck Kessié. L’ivoriano è nella sua stagione della consacrazione dopo aver già fatto vedere ottime cose nella sua prima in rossonero. Gennaro Gattuso punta molto su di lui per garantire equilibrio in copertura e inserimenti in fase offensiva, e proprio per questo sta impartendogli lezioni per renderlo letale anche sotto porta: per lui sono già arrivati 2 gol e 1 assist, a dimostrazione del fatto che non è solo muscoli e corsa.

Infine c’è Jack Bonaventura, giocatore poliedrico, capace di abbinare quantità e cattiveria agonistica a una tecnica di primo livello in tutte le zone del campo. Nelle scorse stagioni è stato spesso il leader tecnico della squadra, e ora che, a detta sua, si trova nel miglior Milan da quando è in rossonero, ha alzato ulteriormente l’asticella facendo vedere a tutti di essere uno dei migliori nel suo ruolo. Per lui, oltre a prestazioni sempre sopra la norma, sono già arrivati 3 gol e 1 assist, a dimostrazione di come la presenza di Gattuso lo stimoli particolarmente, ponendosi come il miglior realizzatore dopo Gonzalo Higuain.

Un reparto così completo ed equilibrato non si vedeva da anni a Milanello e il merito è sicuramente di Gennaro Gattuso, tecnico capace di rivitalizzare e tirare fuori il meglio dai suoi giocatori. Il passo successivo sarà quello di fare lo stesso con le riserve perché la stagione è lunga e il trio di centrocampo non potrà giocarle tutte. Il derby è sempre più vicino: questi i numeri di Milan e Inter nei secondi tempi

Di Valerio Paini

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy