Fassone: “Uefa? Speriamo vengano valutati i fatti e non le congetture. Sul mercato…”

Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine dell’udienza con l’Uefa. Ecco le sue dichiarazioni

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Marco Fassone, amministratore delegato rossonero, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine dell’udienza con l’Uefa a Nyon: “Ho imparato a non esprimere più sensazioni: abbiamo argomentato tutto. C’è stato un bel contraddittorio con i membri dell’Adjudicatory Chamber, durato circa due ore e siamo stati ascoltati. Attendiamo la decisione”.

Sulla sentenza: “Speriamo che il club venga giudicato con coerenza, abbiamo la sensazione che il Milan sia stato trattato diversamente rispetto ad altri club.Non ci è stato detto quando arriverà la sentenza, che sarà abbastanza veloce. Non abbiamo avuto ulteriori riferimenti da parte del presidente”.

Sul ricorso: “Se la decisione dell’Uefa sarà eccessivamente penalizzante, potremmo decidere di fare ricorso“.

Sul nuovo socio: “Non posso dire nulla, sono fatti che riguardano l’azionista, come tanti di quelli discussi oggi. Abbiamo scelto una linea composta da fatti certi e non di supposizioni. Speriamo che vengano valutati i fatti e non le congetture”.

Sul mercato: “Mirabelli sta lavorando dietro le quinte, indipendentemente dalla sentenza, che al massimo modificherà il budget a disposizione. Ci faremo trovare pronti: abbiamo un piano A e un piano B e ci muoveremo di conseguenza”.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy