COCO: “IO DALLA PARTE DI GALLIANI PERCHE’…”

di Pietro Locatelli

cocoL’ex terzino del Milan, Francesco Coco, ha commentato a TuttoMercatoWeb le dimissioni del dirigente del Milan Adriano Galliani, schierandosi apertamente dalla sua parte: “Al Milan non hanno nascosto che c’era incompatibilità tra Galliani e Barbara Berlusconi. Galliani pensava di poter avere carta bianca a livello decisionale come sempre e invece ha capito che non era più così. Non va d’accordo con Barbara Berlusconi e per quello che ha dato al Milan giustamente non accetta il fatto di essere secondo e dover ascoltare chi non ha esperienza. Galliani bisogna rispettarlo, è un personaggio di calcio molto competente. Lo dimostra quello che ha vinto e dove ha portato il Milan insieme a Berlusconi. Stiamo parlando di una carriera straordinaria, vuole rispetto, si rende conto che non c’è più quello ed è giusto che faccia le sue considerazioni. Ha ragione, è impossibile essere contro di lui. Galliani – prosegue l’ex difensore rossonero – è lo specchio del grande Milan. E dire che potrà essere sostituito, sarebbe un po’ come dire che un giorno ci sarà un altro Baresi. Galliani è stato unico, uno dei più grandi dirigenti della storia degli ultimi vent’anni di calcio, per la sua competenza, perché ci ha sempre messo la faccia. Stiamo parlando di un grande personaggio. Barbara magari pensa di poter fare bene. Questo può essere giusto. Ma è sbagliato decidere di arrivare e comandare. Poteva benissimo entrare in altro modo, imparare e poi dire la sua. La cosa è stata troppo veloce e ha destabilizzato un personaggio come Galliani, che si ritrova ad andare contro la figlia del capo. E quando ci sono queste cose è meglio mettersi da parte. Ma Barbara Berlusconi può far parte dell’organico Milan, anche per il suo cognome”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy