Sampdoria-Cassano, amore finito: la lettera di licenziamento (FOTO)

Il nuovo amore tra Antonio Cassano e la Sampdoria sembra essere già finito. Ecco la foto della lettera di licenziamento da parte della società blucerchiata

di Lorenzo Romagna, @RmgLnz95
Antonio Cassano, Getty Images

La nuova storia d’amore tra la Sampdoria e Antonio Cassano potrebbe essere già volta al termine. Sembrerebbe (giusto usare il condizionale), infatti, che la società blucerchiata abbia deciso di liquidare il fantasista ex Roma e Milan. Il club di Massimo Ferrero, nelle ultime ore, ha provato anche a smentire le voci, che si fanno, però, sempre più insistenti. Anzi, ci sarebbe di più. Sul sito ufficiale dell’emittente ‘Telenord’, infatti, è stato pubblicato persino il telegramma di licenziamento della Sampdoria, dettato al call center delle Poste Italiane. Guarda la foto sotto:

Telegramma licenziamento Antonio Cassano (Fonte: Telenord)
Telegramma licenziamento Antonio Cassano (Fonte: Telenord)

“Gent.le sig. Cassano, tenuto conto delle espressioni offensive ed ingiuriose rivolte al termine della partita Sampdoria vs Genoa all’interno degli spogliatoi, gravemente lesive dell’immagine della società e del suo staff dirigenziale, le intimiamo la risoluzione immediata del contratto di lavoro ex art. 1456 cc. avvalendoci della clausola risolutiva espressa prevista dal punto 8) delle ‘altre scritture’ ai sensi dell’art. 3.5 dell’a.c. sottoscritto in data 27/08/2015”. Parole che non lasciano spazio a fantasiose interpretazioni: Fantantonio Casssano sembrerebbe essere nuovamente svincolato.

 

Ti possono interessare anche: 

Dalla Spagna – Ecco la Top 10 dei terzini migliori al mondo: presente Abate

Mercato, Milan-Roma una stagione dopo: chi ha fatto l’affare? (VOTA)

Galliani: “Speriamo di tornare in Champions. Lippi grande allenatore

Zamparini su Vazquez: “Nessun accordo con il Milan”

De Sciglio: “Un sogno indossare questa maglia. Sul finale di stagione…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy