Reina a Milan TV: “Dobbiamo cambiare, serve una reazione feroce”

Reina a Milan TV: “Dobbiamo cambiare, serve una reazione feroce”

Le parole di Pepe Reina danno la scossa al Milan, reduce da due sconfitte e soli 6 punti totalizzati finora. Ecco la sua intervista.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

ULTIME MILAN – “Più grinta, determinazione e personalità”. Pepe Reina evidenzia la grande delusione per la prestazione negativa della squadra con la Fiorentina, ma anche i buoni spunti visti a Torino. Intervistato da Milan TV a Milanello, in vista di Genoa-Milan, l’esperto portiere rossonero ha provato a spronare il gruppo: “Finora non siamo stati all’altezza, insieme ci siamo dati la spinta per migliorare. Speriamo che questo momento difficile ci renda ancora più forti”. Poi su Donnarumma: “Sta benissimo, nel suo ruolo rappresenta già uno dei migliori al mondo”.

Come guardare avanti: “Dobbiamo reagire a quell’amaro di vedere i tifosi andare via prima della fine. È brutto, ma hanno ragione. Non siamo stati all’altezza, speriamo di vedere un Milan più forte anche caratterialmente: più grinta, più personalità. Questo è l’obiettivo. Ci siamo parlati, ci siamo incoraggiati per fare le cose meglio. Vediamo sabato”.

Cosa mettere in campo a Genova: “Il messaggio da parte di tutti deve essere chiaro: si può perdere o pareggiare o vincere. Ma bisogna mettere sempre anima e cuore, così possiamo tenere la testa alta. Finora non l’abbiamo fatto bene e non siamo stati all’altezza della maglia che indossiamo. Ne siamo consapevole e faremo di tutto per cambiare le cose”.

Come si esce da questo momento: “Nel calcio, quando passi questi periodi amari e bui, tutti si rientra più forti. Dobbiamo avere questo pensiero. Reagire in modo feroce e quando ne usciremo saremo più forti. Speriamo di trovare questo spirito e andare avanti a testa alta per aver dato tutto”.

Se l’espulsione è stata per eccessivo amore: “Mi considero una persona vincente e non mi piace perdere. Questi momenti sono difficili per tutti, non si deve parlare delle decisioni perchè non si può fare nulla, ma è stata una svolta che ci ha penalizzato. Abbiamo fatto una gran bella partita a tratti, quello è il Milan che tutti si aspettano, un Milan competitivo è stato nel primo tempo di Torino e a quello dobbiamo dare continuità”.

Se si deve ripartire da quel primo tempo: “La partita con la Fiorentina è totalmente l’opposto. Lì abbiamo fatto la partita e non abbiamo subito se non quei 10/15′ che penalizzano perchè siamo giovani e a volte dà e a volte toglie”.

Su Gigio: “Ormai è una realtà palpabile. È uno dei migliori al mondo. È in un buonissimo momento che ci auguriamo continui. Siamo tutti a sua disposizione per farlo crescere ancora. Per essere pronti quando il mister lo riterrà opportuno”.

Su Zapata: “È stato importate per il Milan, nello spogliatoio è un Uomo con la U maiuscola. Lo adoro, avrà sempre la nostra stima. Poi nei 90′ lui farà il meglio per il Genoa e noi per vincere”.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy