Zaccheroni: “Il Milan è cresciuto tanto. Higuain? Sembrava che giochicchiasse”

Zaccheroni: “Il Milan è cresciuto tanto. Higuain? Sembrava che giochicchiasse”

L’ex allenatore di Milan e Inter Alberto Zaccheroni ha rilasciato una lunga intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ in vista del derby di Milano del 17 marzo

di Alessio Roccio, @Roccio92

Con il Milan è rimasto in buonissimi rapporti viste le 3 stagioni da allenatore che portarono i rossoneri a vincere lo scudetto del 1999. Con l’Inter un’annata in cui conquistò la qualificazione in Champions League prima di dimettersi. Alberto Zaccheroni conosce bene entrambe le squadre meneghine e ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’ ha parlato in vista de derby del 17 marzo a San Siro.

Sul sorpasso del Milan e i meriti di Gattuso: “Il Milan è cresciuto tanto sia nel gioco che nello spirito. Gattuso ha grandi meriti. Ha ricompattato la squadra e gli ha dato un’identità. I giocatori lo seguono e si vede che lo stimano perché è uno schietto e diretto. Avevo visto qualche partita del suo Pisa. Da allora è cresciuto tantissimo. Ora il Milan ha alzato il tasso di qualità”.

Su Paquetà: “E’ uno che sa giocare, ma non solo. Dà un notevole apporto anche sul piano fisico”.

Su Bakyoko: “A parte l’ultima gara contro il Sassuolo, adesso è diventato un giocatore importante per la squadra”.

Su Piatek: “Con il polacco il Milan ha trovato il giusto terminale d’attacco. Come caratteristiche no, ma nel modo di fare gol assomiglia molto a Shevchenko. Al Milan è cambiata la vita con quel fantastico gol segnato all’Atalanta”.

Su Higuain: “Non è mai stato brillante, sembrava proprio che giochicchiasse in attesa di una chiamata dall’estero”.

Sul derby: “Non so chi lo vincerà, i derby prendono pieghe inspiegabili. Il Milan è in fiducia, ma l’Inter sarà rabbiosa. Vedo Piatek e Lautaro Martinez i due uomini derby. Il Milan deve stare attento a non abbassare troppo il baricentro, affidandosi solo a Piatek. Deve ritrovare il miglior Suso”.

Sulla corsa Champions: “Ci andranno le due milanesi. La Roma non è ancora a posto e siamo a stagione inoltrata. La Lazio regala qualche colpo d’ala, ma in generale non convinta dei propri mezzi”.

MILAN E INTER ALLE PRESE ANCHE CON LA QUESTIONE STADIO: I ROSSONERI HANNO PRESO UNA DECISIONE IMPORTANTE>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy