Shevchenko: “Amo il Milan: consiglio Yarmolenko, è fortissimo”

Andriy Shevchenko, ex centravanti del Milan, non perde occasione per professare il suo amore per i colori rossoneri: le sue parole alla Gazzetta dello Sport

di Daniele Triolo, @danieletriolo

‘La Gazzetta dello Sport’ in edicola stamattina ha posto cinque quesiti ad Andriy Shevchenko, classe 1976, attuale assistente del Commissario Tecnico dell’Ucraina, Mychajlo Fomenko, per i Campionati Europei in Francia ed ex centravanti del Milan (322 partite, 175 reti). Shevchenko non ha perso occasione per professare il suo amore per i colori rossoneri, ecco le sue risposte:

Milan ai cinesi, cosa ne pensa?

“Amo questa squadra, è la mia seconda famiglia. Mi spiace che Berlusconi voglia vendere la società, ci avrà pensato tante volte. L’importante è che i tifosi siano felici”.

Cosa non ha funzionato?

“Quest’anno è andata così, sono mancate tante cose: la squadra non ha trovato gli equilibri giusti, la società ha le sue colpe”.

Un giorno tornerà in Italia da allenatore?

“Chissà, è la mia seconda patria … Ma per ora penso a lavorare per la Nazionale”.

Quanta strada farà l’Italia all’Europeo?

“E’ squadra solida che può fare qualcosa di importante. La vedo sul podio”.

E l’Ucraina?

“Vi sorprenderà: occhio a Yarmolenko, è fortissimo. Lo consiglio al Milan”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Cessione Milan, Berlusconi medita un clamoroso dietrofront

Aubameyang avvisa il Borussia Dortmund: “Parlerò con la società”

Panchina Milan, per Unai Emery c’è l’insidia PSG

Honda, una gioia dell’Austria: il suo club promosso in Erste Liga

Cessione Milan, c’è l’ultimo nodo da sciogliere

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy