Milan, rivoluzione Piatek: ecco come è cambiato il gioco di Gattuso

Con l’addio di Higuain al Milan e l’arrivo di Krzysztof Piatek, il gioco rossonero è completamente cambiato: meno passaggi e maggiori verticalizzazioni

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

E’ passato più di un mese dall’arrivo di Krzysztof Piatek al Milan, ma la scommessa si è già tramutata in certezza. 6 gol in 5 partite con i rossoneri, 17 reti in campionato più 8 in Coppa Italia per un totale di 25 stagionali. Insomma, numeri sbalorditivi che dimostrano il fatto che siamo di fronte a un grande centravanti.

GIOCO – Come viene riportato dal Corriere della Sera, con l’arrivo del polacco il gioco del Milan è completamente cambiato. Il calcio dei rossoneri prevede un ribaltamento rapido dell’azione, più verticalizzazioni e meno possesso di palla, così come dimostra il gol del momentaneo pareggio contro l’Atalanta: lancio di Rodriguez e gol di Piatek. Minimo sforzo (2 passaggi), massimo risultato. Adesso Gattuso può sorridere e godersi i frutti del proprio lavoro, visto che Gonzalo Higuain non si è mai integrato perfettamente negli schemi del tecnico.

SQUADRA – Come viene detto per tutti gli attaccanti, Piatek si esalta anche grazie alla crescita di tutta la squadra. La difesa si sta comportando benissimo, con Romagnoli grande leader di reparto, il centrocampo composto da Kessie, Bakayoko e Paquetà sta andando alla grande, con il brasiliano che riesce a garantire qualità e quantità. In più contro l’Atalanta si è sbloccato Calhanoglu, che potrebbe essere l’uomo in più in questo finale di stagione. Se il turco ritornasse definitivamente quello dello scorso anno, allora il Milan può davvero sognare ad occhi aperti.

A PROPOSITO DI PIATEK, C’E’ UNA STATISTICA SU DI LUI IMPRESSIONANTE, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy