Milan, Ganz sta con Cutrone: “Deve rimanere tranquillo e sentirsi un titolare”

Milan, Ganz sta con Cutrone: “Deve rimanere tranquillo e sentirsi un titolare”

L’ex attaccante del Milan Maurizio Ganz ha rilasciato una lunga intervista a ‘Tuttosport’ in cui ha parlato soprattutto di Patrick Cutrone

di Alessio Roccio, @Roccio92

Attraverso una lunga intervista rilasciata a ‘Tuttosport’, l’ex attaccante del Milan (dal 1995 al 1997) Maurizio Ganz ha parlato soprattutto di Patrick Cutrone. L’attuale bomber dei rossoneri sta vivendo un po’ lo stesso problema vissuto da Ganz quando vestiva la maglia del Milan. “Qualcosa di molto simile, ma Patrick è forte. Deve rimanere tranquillo e continuare a lavorare bene. Ha dalla sua dei numeri importanti per essere un ragazzo di 21 anni. Deve essere cosciente della sua forza, anche perché ha già dimostrato tanto. Per il carattere che ha non penso si senta una riserva di qualcuno. Lui è un titolare e deve puntare al massimo: anche perché le grandi squadre si fanno con 17-18 giocatori”.

Il paragone con la sua situazione: “Nel Milan di Zaccheroni c’eravamo io, Bierhoff, Morfeo, Leonardo, Weah e Boban. Difficile fare distinzioni tra titolari e riserve. Il Milan deve avere grandi alternative e Cutrone dovrà essere bravo a farsi trovare sempre pronto. Anche perché sono convinto che Gattuso non si sia dimenticato di lui..”.

Su Piatek: “Ha avuto un grandissimo impatto con una percentuale realizzativa impressionante. Tuttavia, credo che in occasioni come il derby si sia visto quanta fatica faccia una prima punta senza i rifornimenti adeguati. Una squadra come il Milan deve costruire almeno 5-6 palle gol a partita. Segnare con una sola occasione è difficile anche per Messi e Ronaldo”.

Su Suso: “Lui e Castillejo hanno nei piedi almeno 7-8 gol a campionato. Il fatto che giochino con il piede orientato verso il centro del campo li porta sempre a mettere palloni verso la porta. Trovare il giusto sincronismo tra Suso e Piatek sarà fondamentale”.

Su Calhanoglu: “Mi aspetto l’Hakan dello scorso anno. E’ cresciuto tanto in fase di non possesso, correndo tanto per la squadra. E’ uno dei maggiori talenti della rosa, ma deve fare la differenza con gol e assist”. Su Cutrone si è espresso anche il suo agente Giovanni Branchini: ecco cosa ha detto sul mercato>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy