Milan, ecco Scaroni: da Londra a Enel, con Berlusconi sullo sfondo

Il ritratto del nuovo presidente del Milan, Paolo Scaroni: un manager cresciuto tra Londra e la sua Vicenza. Ecco la carriera del nuovo numero uno rossonero

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

Dopo la rivoluzione di ieri, è Paolo Scaroni il nuovo presidente del Milan: un top manager per risanare il club, come scrive oggi la Gazzetta dello Sport. Settantunenne, è partito da Vicenza (presidente del Lanerossi), nominato da Joe Lewis, proprietario di Enic. Laureatosi alla Bocconi, vanta un master alla Columbia, un percorso in McKinsey e un avvio di carriera tra Chevron e Saint Gobain. L’esperienza calcistica, invece, fa a gonfie vele: il primo anno raggiunge la semifinale di Coppa delle Coppe contro il Chelsea. A Londra, intanto, Scaroni matura importanti esperienze lavorative: partecipa alla Commissione Cadbury e amplia il giro delle conoscenze. Importante, oltre al legame con Londra e il mondo inglese, il rapporto con Silvio Berlusconi. Nel 2007 viene nominato cavaliere della Legion D’Onore. Diviene membro del da di Abn Amro, vice-presidente di Rotschild e pilota il prestito da 303 milioni dell’amico Paul Singer. Entra così nel Milan, e da ieri ne è presidente. Chi lo conosce bene giura che darà ampio spazio ai collaboratori, nel rispetto delle strategie e del budget. CLICCA QUI per seguire tutte le mosse della nuova proprietà!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy