Milan, ecco come Gattuso può lottare per la propria conferma

Milan, ecco come Gattuso può lottare per la propria conferma

Gennaro Gattuso un ‘traghettatore’ in panchina? Tutt’altro: il tecnico calabrese si gioca molte chance di permanenza in questa seconda parte di stagione

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna del quotidiano ‘Tuttosport’ ha dedicato un approfondimento al Milan e, in particolare, al suo condottiero, il tecnico Gennaro Gattuso. Il 40enne allenatore calabrese, infatti, da qui a maggio è atteso da un lavoro molto importante: i rossonero dovranno continuare a mostrare quei segnali di evidente crescita intravisti nelle ultime gare ufficiali disputate prima della sosta, oltre che migliorare, ovviamente, una classifica di Serie A piuttosto deficitaria ed andare avanti il più possibile in Coppa Italia ed in Europa League, competizioni nelle quali il Milan è ancora in corsa.

Soltanto così, ha evidenziato ‘Tuttosport’, Gattuso potrà cercare di staccarsi di dosso l’etichetta di ‘traghettatore’ e guadagnarsi una prestigiosa conferma sulla panchina rossonera anche per la stagione 2018-2019: per lui, così come per qualsiasi altro allenatore, conteranno solo ed esclusivamente i risultati conseguiti. ‘Ringhio’ procederà per obiettivi: il primo, quello più importante, sarà quello di riportare un’altra volta il Milan in Europa. Quasi sfumata la possibilità di una qualificazione in Champions League attraverso il campionato, tale traguardo potrebbe però arrivare vincendo l’Europa League.

Discorso similare può essere fatto per la Coppa Italia: il Milan deve puntare ad arrivare fino in fondo, di modo che possa, oltre che alzare un trofeo che non vince dal 2003, conquistare l’accesso diretto alla prossima edizione dell’Europa League attraverso la vittoria della coppa nazionale. Infine, non va dimenticato come sia importante il campionato: sarà di fondamentale importanza non ripetere il (quasi) disastroso girone d’andata, bisognerà andare il più avanti possibile in classifica e, se possibile, aggiudicarsi qualche scontro diretto; fin qui, il Milan, li ha persi tutti.

Capitolo mercato: Gattuso dovrà provare, nei mesi a venire, anche a rigenerare dei calciatori apparsi, finora, un po’ fuori dall’universo milanista e sui quali c’erano molte aspettative. Sembrano in ripresa Leonardo Bonucci e Hakan Çalhanoğlu, ma elementi come Lucas Biglia, Nikola Kalinić ed André Silva andranno, necessariamente, restituiti alla causa rossonera. Gattuso non molla e sa bene che una sua permanenza sulla panchina della squadra del suo cuore dipenderà dal concatenarsi di tutti questi fattori.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Parla il Milan: “Grande apprezzamento della società nel lavoro di Gattuso”

Il Milan è ‘alla Gattuso’: corsa e sudore verso la rinascita

Milan, si riparte con l’obiettivo di dimenticare la prima parte di stagione

Damiani: “Gattuso sta lavorando bene”

ESCLUSIVA PM – D’Amico: “L’Anzhi voleva Gattuso: lui scelse con il cuore”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy