Cessione Milan, la Procura indaga: ecco i possibili sviluppi

Come noto, la Procura ha aperto un fascicolo sulla cessione del Milan, avvenuta lo scorso aprile: Fininvest si dice tranquilla per la situazione

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Come viene ricordato dalla Gazzetta dello Sport, già a gennaio si era parlato di una possibile inchiesta della Procura sulla cessione del Milan, ma solo è arrivata l’ufficialità, con l’apertura di un fascicolo dedicato ai flussi finanziari che hanno portato il club rossonero da Silvio Berlusconi a Yonghong Li. Al momento non ci sono grosse preoccupazioni, visto che il procuratore Fabio De Pasquale ha utilizzato il “modello 45”, cioè senza ipotesi di reato o o indagati.

ANTIPASTO – La rosea, però, sottolinea come questo sia solo un antipasto. L’indagine, infatti, potrebbe essere molto più corposa, e considerando che in primo piano c’è la Cina, la giustizia italiana avrà da svolgere un ruolo estremamente delicato. In ogni caso, il tutto nasce da tre segnalazioni di “operazioni sospette” fatte dall’ Unita di Informazione Italiana e trasmesse alla Guardia di Finanza di Milano. La relazione è arrivata sulla scrivania della Procura a partire dal mese di dicembre, ma all’epoca ci fu la smentita di Francesco Greco, che disse che non c’erano vicende penali sulla compravendita del Milan. La sensazione è che il fascicolo sia stato riaperto dopo le elezioni appositamente, in modo da non poterlo strumentalizzato contro Silvio Berlusconi durante la campagna elettorale, ma la notizia in se non ha sorpreso nessuno.

SITUAZIONE – Ora spetterà al dipartimento “Affari Internazionali-Reati economici transnazionali” valutare se approfondire quanto fatto emergere dalla Guardia di Finanza: se questo dovesse accadere, il fascicolo passerà da “modello 45” a “modello 44” (con ipotesi di reato) e a quel punto la situazione diventerebbe completamente diversa. Fininvest in ogni caso si dice tranquilla, visto che più volte l’avvocato Niccolò Ghedini era stato in Procura per dare tutte le informazioni relative alla cessione del Milan. Se venissero riscontrate delle irregolarità relative ai soldi utilizzati da Yonghong Li per l’acquisto del club, Fininvest si riterrebbe parte lesa.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Caos Milan: da Yonghong Li, all’inchiesta della Procura. Il punto

Bellinazzo a ‘Tutti Convocati’: “Milan, prende corpo il passaggio ad Elliott”

Repubblica – Il Milan è già sotto tutela di Elliott: il club verrà ceduto

Corriere della Sera – Milan, fallita la società cassaforte di Yonghong Li

Elliott “paracadute” del Milan: il fondo USA a sosteno di Yonghong Li

Gabanelli:”Yonghong Li ha preso il Milan con soldi non suoi”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy