Lapadula prova a insidiare Bacca: l’ex Pescara merita una chance?

Lapadula prova a insidiare Bacca: l’ex Pescara merita una chance?

Gianluca Lapadula scalpita, vuole giocare e visti i recenti problemi di Carlos Bacca l’ex Pescara spera in una maglia contro il Palermo

di Redazione

Domenica pomeriggio il Milan ha ottenuto la vittoria contro il Pescara a dispetto della condizione non ottimale di molti giocatori e della prestazione complessiva, a tratti, non propriamente esaltante. I 3 punti conquistati, comunque meritatamente, sono arrivati con un dispendio maggiore di energie fisiche e mentali rispetto a quanto ci si aspettasse in quanto la partita non è mai stata chiusa ed è rimasta in discussione fino al novantesimo. Sul banco degli imputati è finito Carlos Bacca, il fuoriclasse colombiano ha offerto ancora una volta una performance sottotono: come al solito si trova spesso fuori dalle trame dei rossoneri e quando viene imbeccato non si fa trovare pronto riuscendo solo a cogliere un palo. Nonostante tutto, numeri alla mano, rimane lui il capocannoniere della squadra di Vincenzo Montella con 6 reti, anche se è da 4 partite che non trova la via del gol.

Chi alle sue spalle scalpita per un’occasione invece è Gianluca Lapadula: l’attaccante italiano si è mostrato più a suo agio, rispetto al collega colombiano, nell’idea di gioco d’attacco proposta dall’allenatore del Milan fatta di scambi nello stretto ma anche di inserimenti nello spazio, un gioco molto dispendioso e partecipativo ma che meglio si adatta alle caratteristiche dell’attaccante classe ’90. C’è da sottolineare che, nonostante l’impegno profuso nei pochi scampoli di partita che gli sono stati  concessi, l’attaccante ex Pescara non ha mai trovato la rete in partite ufficiali, dato da non sottovalutare per uno che fa del gol il suo mestiere. A complicare questa situazione spinosa ci si mettono anche alcune circostanze che rendono le future scelte di Vincenzo Montella ancora più difficili da prendere: all’uscita dal campo per la sostituzione infatti Carlos Bacca si è mostrato visibilmente arrabbiato e non ha nascosto la sua delusione al mister che però, nella conferenza stampa post partita, ha minimizzato dicendo: “La reazione di Bacca? Ho visto di peggio. Da parte mia non c’è nessun problema. Bacca ha fatto il suo lavoro, poteva sfruttare meglio qualche occasione. ma ha dato il suo apporto”.

A mettere altra benzina sul fuoco ci ha pensato Massimo Oddo, allenatore del Pescara, che, nel post partita, parla in questi termini del suo ex pupillo Lapadula: “Gli ho detto di tenere duro perché secondo me non ha nulla da invidiare agli attaccanti rossoneri. Io lo farei giocare al posto di chiunque al Milan, perché è più forte. Ma è il mio punto di vista, evidentemente Vincenzo ne ha un altro”. In tutto questo la soluzione adottata da Vincenzo Montella nel finale del match è stata quella di schierare Luiz Adriano, e non lo stesso Lapadula come molti si aspettavano contro il suo recente passato, una scelta discutibile che ha mostrato ancora una volta come l’attaccante brasiliano sia sempre di più ai margini del progetto tecnico. Nota positiva la prima convocazione in prima squadra dell’attaccante Patrick Cutrone, altro giovane proveniente dal vivaio rossonero che potrebbe, proprio in un ruolo così delicato, rappresentare un’alternativa più che valida per il futuro.

Valerio Paini

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Bellinazzo: “Galliani? Il suo futuro è in Lega Calcio”

Dall’Argentina: Milan, nome nuovo per l’attacco

Milan, adesso San Siro è un fortino

Dall’Inghilterra: le ultime su Ivanovic e Fabregas

Verso Palermo-Milan, Montella riproporrà la formazione tipo

SEGUICI SU:

Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy