Kjaer: “Milan, un sogno. Maldini un idolo. Ibrahimovic? Prima guerre, ora …”

Kjaer: “Milan, un sogno. Maldini un idolo. Ibrahimovic? Prima guerre, ora …”

Simon Kjaer, nuovo difensore del Milan, è stato presentato questo pomeriggio in conferenza stampa al ‘Milanello Sports Center’: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILANSimon Kjaer, nuovo difensore del Milan, è stato presentato questo pomeriggio in conferenza stampa al ‘Milanello Sports Center‘ di Carnago (VA). Queste le dichiarazioni di Kjaer:

Sul vestire la maglia del Milan: “È sempre stato un sogno andare al Milan. C’era questa possibilità, sono molto contento: è una grande società e si percepisce anche qui a Milanello. E’ uno dei club più grandi del mondo, è un piacere stare qui, sono contento”.

Sulla chiamata di Paolo Maldini: “È sempre speciale quando un idolo ti chiama e ti chiede di venire al Milan. La carriera di Maldini merita il massimo rispetto ed è stato anche gentile con me. Un piacere conoscerlo, è un sogno essere qui. L’obiettivo è restare qui e dare una mano alla squadra”.

Sugli obiettivi personali e di squadra: “L’obiettivo ora è di lavorare ogni giorno e migliorare ogni giorno. C’è tanta qualità, c’è Zlatan Ibrahimovic che da qualcosa in più al gruppo sul campo e mentalmente. Dobbiamo migliorare ogni giorno e sperare di fare il massimo possibile”.

Sui suoi precedenti con Ibrahimovic: “L’ho incrociato in carriera, abbiamo avuto le nostre guerre sul campo. Ora nessun problema, parliamo tranquillamente e abbiamo gli stessi obiettivi per aiutare il Milan. La sua presenza è uno stimolo per tutti, la sua carriera parla per lui”.

Sul gruppo rossonero: “Sono qui per aiutare, lavorando tanto. Voglio dare una mano, ho fatto tante partite di livello internazionale e voglio aiutare i più giovani. Se hai trent’anni devi lavorare al 100% ogni giorno e io voglio dare il massimo”.

Sul possibile derby milanese con il connazionale Christian Eriksen: “Di questo non voglio parlare. Il derby è una cosa magnifica, ne ho giocati tanti nella mia carriera: sarà bello aggiungere questa esperienza”.

Sull’esperienza con l’Atalanta: “Sono arrivato l’ultimo giorno di mercato e qualcosa non è andato a livello tattico. C’è stata questa possibilità del Milan ma devo dire grazie all’Atalanta che mi ha fatto andare. E’ una società ottima con il mister a livello tattico non sono andate bene le cose”.

Sul giocare a ‘San Siro’: “Ho già giocato qui in Champions con l’Atalanta. E’ uno degli stadi più belli del mondo, una grande atmosfera. Una cosa speciale”. Per leggere, oltre quelle di Kjaer, anche le dichiarazioni di Asmir Begovic, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy