Inzaghi: “Porterò sempre nel cuore i due gol di Atene”

Inzaghi: “Porterò sempre nel cuore i due gol di Atene”

Inzaghi ha parlato a Tiki Taka e ha ricordato con affetto l’esperienza al Milan, con qualche battuta anche sul suo passato da allenatore.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

L’ultimo vero grande attaccante d’area di rigore del Milan è senza ombra di dubbio Filippo Inzaghi. Con Super Pippo in campo i rossoneri partivano con un gol di vantaggio. Nel cuore dei tifosi avrà sempre un posto riservato, ma a quanto pare anche il Milan per Pippo è un ricordo piacevole. Ecco cosa ha detto a Tiki Taka: “Si ricordano con affetto i gol con il Milan. I tifosi mi ricordano ogni giorno i due gol di Atene. Li porterò sempre nel cuore. Sono stati tanti i gol in rossonero, tante gioie. Smettere di giocare è stata dura, ma faccio un mestiere che mi consente di ottenere belle soddisfazioni”.

Poi, alla domanda sul far giocare sempre i grandi attaccanti, in relazione all’esclusione di Gonzalo Higuain, ha detto: “I grandi attaccanti giocano sempre. Qualche tempo fa andava di moda il falso nueve, ma era un modo per mascherare la mancanza di un attaccante d’area di rigore. Higuain non ha giocato contro l’Inter, ma ha giocato Mandzukic. Se un allenatore ha a disposizione un attaccante lo fa giocare”. Da ricordare che proprio lui, nel corso del suo anno al Milan, ha spesso usato Jeremy Menez come “falso nueve”. Queste parole sono un modo carino per dire che non gli è stato concesso un attaccante d’area forte come avrebbe voluto?

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan-Lazio, per Montella è già derby

Calciomercato – Fábregas piace ad un club spagnolo

Milan-Lazio, la conferenza di Montella: i passaggi salienti

Milan-Lazio, la probabile formazione rossonera con delle novità

Calciomercato – Luiz Adriano ai margini: può partire a gennaio

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Su Google Plus

Su Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy