Capello: “Savicevic non difendeva, ecco come ho risolto”

Capello: “Savicevic non difendeva, ecco come ho risolto”

Capello ha rilasciato un’intervista e ha parlato anche di Savicevic, con il quale all’inizio aveva qualche problema. Ecco le parole dell’ex allenatore.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Uno degli allenatori più vincenti della storia del calcio e del Milan è sicuramente Fabio Capello, che ai microfoni di Fox Sports ha raccontato il suo Milan. Ecco un estratto, in cui si parla anche di Dejan Savicevic: “Questa squadra era così forte perché aveva dei fuoriclasse e una mentalità vincente. Tutti gli allenatori che assistevano agli allenamenti del Milan si meravigliavano di come i giocatori fossero puntuali e si impegnassero al 100% sempre. Mi chiedevano come fosse possibile, visto che erano abituati al fatto che le star fossero capricciose e facessero un po’ come volevano. Il Milan aveva una sua scuola e il testimone veniva passato di volta in volta a chi arrivava. I primi problemi li ho avuti con Savicevic. Era abituato a non correre e a non tornare a difendere. Ho avuto discussioni con il presidente Berlusconi, che lo considerava un giocatore straordinario. Io gli dissi che quando non lo vedevo correre l’avrei tolto, poi si è adeguato alla mentalità del Milan ed è diventato un giocatore capace di fare la differenza”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Capello: “Fa male vedere il Milan così. Donnarumma non bisogna perderlo”

Van Basten: “Con Capello non c’era l’esasperazione vista con Sacchi”

Savicevic a Milan TV: “I ragazzi di Montella giocano tutti bene. Milanello? Che emozione”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy