news milan

BONAVENTURA in dubbio: Mihajlovic ha tre soluzioni

Giacomo Bonaventura, jolly del Milan (credits: GETTY Images)

Giacomo Bonaventura potrebbe saltare la sfida contro l'Udinese: ecco tutte le ipotesi possibili per lo schieramento dei rossoneri di Sinisa Mihajlovic

Daniele Triolo

"Secondo quanto rivelato quest'oggi in conferenza stampa da Sinisa Mihajlovic, e come confermato, successivamente, anche dal canale tematico rossonero 'Milan Channel', non appare poi così certo l'impiego di Giacomo 'Jack' Bonaventura nella partita di domani tra i rossoneri e l'Udinese di Stefano Colantuono, in programma a 'San Siro' alle ore 15.00.

"Il numero 28 milanista, sempre tra i migliori in campo in questa stagione, è stato difatti costretto ad abbandonare anzitempo l'allenamento di ieri a causa di un affaticamento muscolare e, pertanto, potrebbe anche essere lasciato a riposo precauzionale, onde evitare ulteriori problemi fisici anche in vista delle importanti sfide che attendono il Milan prossimamente, tra tutte la trasferta di Napoli di lunedì 22 febbraio. Bonaventura, finora, è tra gli elementi maggiormente utilizzati da Mihajlovic, avendo collezionato 22 presenze (con 5 gol) e già nella trasferta di Palermo aveva palesato qualche cenno di stanchezza: un po' di sosta, con tutta probabilità, servirebbe anche al ragazzo per ricaricare le batterie in vista del rush finale di una stagione che si prospetta, per il Diavolo, molto interessante.

"Nel corso dell'appuntamento con i cronisti a Milanello, Mihajlovic ha parlato di tre, possibili soluzioni per ovviare ad un'assenza di Bonaventura: una riguarda l'utilizzo di Kevin-Prince Boateng come esterno sinistro nel 4-4-2, un'altra riguarda l'inserimento, in quella posizione, di Andrea Bertolacci e, infine, il tecnico serbo potrebbe optare per lo spostamento di Keisuke Honda sul versante sinistro. Sono tutte e tre variabili molto interessanti. Boateng, in quella posizione, ci ha già giocato in occasione del match di andata di Coppa Italia contro l'Alessandria ma, onestamente, non ha brillato più di tanto. E Mihajlovic, a 'Milan Channel', ha anche sottolineato come il 'Boa' non sia ancora atleticamente pronto per poter giocare 90'. Ecco, quindi, che potrebbe farsi sempre più largo l'ipotesi di vedere in campo dal 1' l'ex genoano Bertolacci, che nel derby ed a Palermo è stato confinato in panchina in favore di un Juraj Kucka in splendido periodo di forma.

"Bertolacci, a sinistra, non si trova perfettamente a suo agio, sebbene vi abbia già giocato, sia a Lecce sia nella sua esperienza in Liguria: seppur con caratteristiche diverse rispetto a Bonaventura, naturalmente, potrebbe occupare discretamente bene la posizione e, magari, mettere in difficoltà la retroguardia friulana tagliando dalla sinistra verso il centro, e buttandosi in area di rigore con gli inserimenti dalle retrovie che ne caratterizzano il modo di giocare. Per Mihajlovic, così come ribadito oggi dallo stesso allenatore, Bertolacci è un elemento importante, e viene tenuto in seria considerazione per una maglia da titolare anche domani contro l'Udinese. Infine, l'ultima ipotesi, che prevede Honda a sinistra, comporterebbe uno spostamento di M'baye Niang sulla fascia destra, con l'inserimento di un altro attaccante al fianco di Carlos Bacca, per via dell'assenza di un altro esterno destro offensivo nell'organico rossonero. Una mancanza non colmata dopo la cessione di Alessio Cerci al Genoa.

"Ecco perché, qualora Bonaventura fosse costretto a dare forfait per Milan – Udinese, riteniamo plausibile l'impiego di Boateng o di Bertolacci come esterno sinistro nel 4-4-2 di Mihajlovic.

Potresti esserti perso