news milan

Bacca furioso: la cessione non è più un’utopia

Carlos Bacca, centravanti del Milan (credits: GETTY Images)

La partita di ieri ha evidenziato un malessere di Bacca. Il rapporto con Brocchi non è dei migliori dopo la “contestata” sostituzione. Con 35/40 milioni il colombiano potrebbe partire.

Redazione

Un Carlos Bacca come quello di ieri non l’avevamo mai visto finora, purtroppo. Il colombiano sta vivendo il peggior momento rossonero da quando quest’estate è approdato al Milan e la sostituzione di ieri sera è stata la goccia che potrebbe far traboccare il vaso.

Minuto settanta, il Milan sta pareggiando con il Carpi per 0-0 e l’umore della squadra e, soprattutto, degli spalti di San Siro è uno dei peggiori. Cristian Brocchi ha richiamato Bacca in panchina per far spazio a Menez (impalpabile anche ieri). Il colombiano, incredulo, si rivolge verso la panchina rossonera quasi per chiedere conferma del cambio e poco dopo esce con uno sguardo tutt’altro che felice. Il numero settanta cambiato al minuto settanta, coincidenze.

Fatto sta che Bacca uscendo dal campo non stringe la mano al suo compagno di squadra e getta all’aria la giacca prestatagli dal preparatore atletico dei rossoneri, per poi imboccare subito il sottopassaggio che porta agli spogliatoi decisamente scuro in volto. Cristian Brocchi, durante la sceneggiata, ieri l’ha fulminato con lo sguardo, dichiarando poi nel post partita che il gesto del bomber rossonero sarebbe stato sicuramente multato. All’allenatore non è tanto piaciuto il fatto di esser rientrato subito negli spogliatoi, quanto il fatto di non aver stretto la mano a Menez. Inoltre il nuovo 4-3-1-2 di Brocchi non gli piace molto e la convivenza con Mario Balotelli sembra forzata: i due infatti non si trovano mai e scambiano poche volte il pallone. Tutti fattori che hanno portato il malumore nell’animo del bomber del Milan, che da due mesi a questa parte è in forte calo, complici anche i pochi palloni giocabili sotto rete.

E adesso la cessione del colombiano non è più così impossibile rispetto a qualche settimana fa. Il malessere e il feeling non idilliaco con il nuovo mister rossonero potrebbero essere due buone cause per la cessione di Bacca, la quale arriverebbe ovviamente solo a cifre da capogiro: base d’asta 35/40 milioni di euro. Ma tutti i tifosi del Milan sperano che il fattaccio di ieri sia solo un incidente di percorso, in fondo il colombiano a più riprese ha sempre mostrato amore verso i colori rossoneri. D’altronde Bacca è il capocannoniere del Milan e i 17 gol stagionali bastano e avanzano per riconfermarlo anche nella prossima stagione.

Nel pomeriggio sono subito arrivate le scuse dell'attaccante rossonero, verso il tecnico, i compagni e i tifosi. Pronta anche la risposta di Cristian Brocchi, che ha applaudito al comportamento del numero 70 milanista. Ma la tregua quando durerà? Speriamo tanto, per il bene soprattutto del Milan, che tanto ha bisogno dei suoi gol.

Ruggiero Daluiso

tutte le notizie di

Potresti esserti perso