Ancelotti: “Difficile che Berlusconi venda, Milan in difficoltà perchè…”

Ancelotti: “Difficile che Berlusconi venda, Milan in difficoltà perchè…”

Ancelotti ha rilasciato una lunga intervista a goal.com sul Milan e sulla vicenda Berlusconi

di Gianluca Raspatelli
Carlo Ancelotti ex Bayern

Carlo Ancelotti, prossimo allenatore del Bayern Monaco, ha rilasciato una lunga intervista a goal.com sul Milan e sulla vicenda Berlusconi.

Ecco le sue parole: “Il futuro del Milan? Non lo so. A mio parere è difficile che Berlusconi lasci il club, è il “suo” club, è la squadra per cui ha sempre tifato da quando aveva 5 anni, da quando suo padre lo accompagnava allo stadio… la conosciamo bene la storia. Non è solo una questione di business, ma di famiglia. Il Milan è rimasto al top perchè Berlusconi ci ha investito tanti soldi, ma ora non vuole investire più come prima, perciò bisogna fare in maniera diversa, ed è più facile.”

E ancora: “Nel 2003 il Milan guadagnò 200 milioni di euro, il Real Madrid 180: il Milan era al top. Ora il Milan guadagna 230 milioni di € e il Real Madrid 560, il doppio. Come è possibile competere? Un tempo Berlusconi metteva i soldi, ora non se la sente più e bisogna pensare in maniera diversa. Ora stanno cercando di ingaggiare tanti giovani, di costruirli in casa, ma il club non era preparato per quello: quando serviva un giocatore, Berlusconi metteva i soldi.”

Più in generale: “Questo è il problema maggiore un po’ di tutto il calcio italiano: nel 2003 c’erano tre club italiani in semifinale di Champions League, perchè c’erano grandi presidenti che spendevano molto. Ora l’unico club rimasto all’altezza dei big europei è la Juventus.”

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan Top News: Berlusconi vuole vendere, Robin Li vuole chiudere, cessione vicina

Profiling – Henriksen, un figlio d’arte per il centrocampo del Milan

Berlusconi: “Cerchiamo chi garantisca dai 100 ai 200 milioni all’anno per il Milan”

Milan-Ibrahimovic: la trattativa continua

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy