ESCLUSIVA – Delio Rossi: “Pioli, scelta ponderata. Milan-Lecce? Cuore per i giallorossi”

ESCLUSIVA – Delio Rossi: “Pioli, scelta ponderata. Milan-Lecce? Cuore per i giallorossi”

Delio Rossi, tecnico salentino dal 2002 al 2004, ha parlato di Milan-Lecce, sfida in programma domenica sera a ‘San Siro’, in esclusiva per PianetaMilan.it

di Peppe Gallozzi

ULTIME MILAN – Il nuovo Milan di Stefano Pioli è pronto al suo battesimo ufficiale. A darglielo, domenica alle ore 20:45 a ‘San Siro‘, toccherà al Lecce di Fabio Liverani reduce da due sconfitte consecutive contro Roma ed Atalanta. Uno spaccato sulla partita, sul momento delle due squadre e sulla nuova gestione rossonera lo ha dato, in esclusiva per PianetaMilan.it, mister Delio Rossi sulla panchina salentina tra il 2002 e il 2004.

Mister che partita si aspetta domenica sera? “Una partita tra due squadre che hanno obiettivi molto diversi, un Davide contro Golia perché nonostante il momento poco felice del Milan il valore delle rose non è certamente paragonabile”.

La convince l’arrivo di Pioli sulla panchina del Milan? “Più di quello che penso io è importante quello che pensa la società. Interrompere il rapporto con un allenatore è sempre una sconfitta per tutti e una scelta dolorosa. Se sono andati in questa direzione evidentemente i dirigenti pensano che Pioli sia la persona giusta in questo momento”.

Considera Pioli una “seconda scelta” visto il nulla di fatto con Luciano Spalletti? “Questo non lo so e non ho elementi per giudicare. Bisognerebbe capire perché si è arrivati all’esonero di Marco Giampaolo. Mi sembra una scelta ponderata, ripeto, evidentemente Pioli è ritenuto all’altezza dalla società”.

Quanto incide il rendimento altalenante di Krzysztof Piatek sulla classifica rossonera? “Stiamo parlando di un giocatore importante che però dovrebbe essere sostenuto da altri giocatori importante. Ha un modo di giocare particolare, è uno che segna e non è particolarmente adatto a partecipare alla manovra diciamo. Va servito in un’altra maniera rispetto a quella con cui è stato servito fino ad oggi in questo campionato”.

La sorprende vedere il Milan con questi problemi? “Il Milan, inteso come società e squadra, ha fatto un’epoca. E’ stato nell’Olimpo e quando ci stai poi tornare tra i normali è difficile perché non sempre ti riconosci tra gli umani. Tra quella piacevole anormalità e la realtà di oggi è chiaro che deve esserci una via di mezzo”.

Il pronostico per domenica sera è sbilanciato o dobbiamo attenderci qualche sorpresa? “Al Lecce e alla città sono legato perché ho dei trascorsi. L’allena Liverani che è un mio ex giocatore ma anche Giampaolo, ad esempio, era stato il mio secondo. Di intrecci ce ne sono tanti. Se devo scegliere la simpatia con il cuore, tra virgolette, scelgo i giallorossi ma il pronostico sulla carta è sbilanciato. Va detto che il Lecce fuori casa si è comportato bene fino ad ora ma questa volta non sarà per niente facile…”. Pioli, già da Milan-Lecce, punterà sul rilancio di Lucas Paquetá: ecco come giocherà il brasiliano, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy