Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Venezia-Milan, Pioli: “Rafael Leao ricorda Henry, può diventare top” | LIVE NEWS

Stefano Pioli (allenatore AC Milan) oggi in conferenza stampa (Serie A 2021-2022) | AC Milan News (Getty Images)

Pioli, tecnico rossonero, presenta in conferenza i temi principali di Venezia-Milan. Ecco tutte le sue dichiarazioni sulla partita.

Stefano Bressi

09/01/2022 - 12:30
VENEZIA
MILAN

- 8 gen

Termina qui la conferenza stampa.

- 8 gen

Come si trovano energie a distanza di sole 72 ore: "Perché ciò che abbiamo fatto prima non conta. Troveremo difficoltà, ma dovremo essere bravi ad affrontarle".

- 8 gen

Se Tonali è il giovane più forte mai allenato: "Sì, credo di sì".

- 8 gen

Se dopo la partita con la Roma è tornato l'entusiasmo di inizio stagione: "Abbiamo giocatori che hanno la possibilità di tentare la giocata. I risultati sono ovviamente una spinta".

- 8 gen

Se Rafael Leao può raggiungere i livelli di Mbappé: "A me ricorda Henry a inizio carriera. Deve lavorare sulla testa per essere molto ambizioso. Può arrivare sul tetto del mondo".

- 8 gen

Sul Milan che fa meglio quando va a 100 all'ora: "È una verità, ma credo valga per tutti nel calcio moderno. Se giochi a una certa intensità con qualità hai più possibilità, se la abbassi ne hai meno. Certo che le squadre forti vincono anche senza andare a 100 all'ora. La nostra mentalità però ci porta ad andare molto veloce".

- 8 gen

Sulla posizione di Tonali: "È cresciuto tanto da non far pesare la posizione in campo. Ha avuto bisogno di un percorso di conoscenza, ma ora che si giochi con un vertice o con due mediani per lui non è un problema".

- 8 gen

PM - Sul terreno di gioco stretto a Venezia: "Avere ampiezza è sempre importante, perché trovi spazi anche centralmente. L'importante sarà fare le scelte giuste".

- 8 gen

Se si aspetta un Venezia in pressione o no e su Rebic: "La Roma non ci ha pressato, abbiamo palleggiato bene. È altrettanto vero che il Venezia ci verrà a prendere. Rebic è un attaccante forte, ha qualità e aggressività, con forza fisica. Ha fatto bene da punta, noi abbiamo fatto grandi partite così. Può far benissimo anche da esterno".

- 8 gen

Sulla Supercoppa del Milan Femminile e sul fatto che il Venezia non abbia giocato: "In bocca al lupo alla squadra Femminile, ho sentito stamattina Ganz. Ci auguriamo di iniziare l'anno bene. Per quanto riguarda il campionato, la stagione è questa e bisogna adattarsi, rispettando le situazioni. In tutti i campionati alcune partite si giocano e altre no. Siamo contenti di aver giocato. Dobbiamo fare una prova seria per vincere. Il resto delle decisioni, non facili, spettano agli altri. Noi siamo in prima linea".

- 8 gen

Se ha in mente un progetto in caso di stop del campionato: "Il lockdown ci aveva portato ottimi risultati, ma ci auguriamo di non riviverlo. Speriamo di continuare a giocare e con i nostri tifosi".

- 8 gen

Su Theo Hernandez: "Secondo me ha fatto la migliore partita della stagione. Ha fatto tutto bene. Ha lavorato bene nei giorni prima. Nel calcio se ti alleni in un certo modo poi giochi in un certo modo. La preparazione è stata perfetta e deve trovare continuità perché ha caratteristiche troppo importanti per noi".

- 8 gen

Su Tonali e Theo Hernandez in diffida e sui rigori di Ibrahimovic: "Non ci sono partite meno importanti e più importanti. Tutte valgono tre punti. Domani è importantissima. Poi è un momento così imprevedibile che un giocatore può esserci un giorno e il giorno dopo no. Quindi gioca chi sta bene. Se Ibrahimovic si sente di tirare il rigore, lo tirerà".

- 8 gen

Su Bakayoko e su Zanetti: "Le difficoltà iniziali di Bakayoko sono dovute soprattutto alle condizioni fisiche non ottimali. Ci ha messo un po' di più. Poi ha cambiato principi di gioco e ci vuole tempo per capire come giochiamo. Penso sia forte e che sia stato sfortunato in alcuni episodi. Le sue prestazioni sono state positive. Sicuramente può far meglio e ci aiuterà. Zanetti è giovane, ma già con idee precise e concetti chiari. È molto bravo".

- 8 gen

Su Caldara e su Tonali: "Sono contento che Mattia stia giocando con continuità, perché ha avuto troppi infortuni. È un ottimo professionista e spero che torni ai suoi livelli. Il segreto di Tonali è il lavoro, oltre al talento che ha".

- 8 gen

Sul fatto che la Roma abbia pubblicato la foto del rigore non dato e sui gol subiti su sviluppo di corner: "Non seguo i social, quindi non so niente e non mi interessa. Conta la partita di domani. Nelle palle inattive, abbiamo errori di posizione. Ci lavoriamo perché sappiamo che possono pesare. Cerchiamo sempre soluzioni migliori".

- 8 gen

Se il Milan ora è pronto ad affrontare mentalmente anche le piccole: "Credo che a livello di prestazione la squadra si è sempre fatta trovare pronta. A livello mentale, di spirito e di prestazione. La qualità poi determina il risultato finale".

- 8 gen

Se le prossime due non si possono fallire: "Saranno due partite difficili. Il livello dei nostri avversari è alto. Il Venezia è veloce, rapido e tecnico. Serve una prestazione di alto livello. Le partite vanno vissute così. Poi a fine partita vedremo cosa abbiamo fatto noi e loro. Il nostro è un percorso diretto, non sugli avversari. Vogliamo vincere e poi tiriamo le somme".

- 8 gen

Sulla possibilità stadi chiusi: "È un momento particolare. Dobbiamo stare attenti per stare sicuri il più possibile. Per questo dobbiamo tenere tutti pronti. Per i tamponi, siamo sotto controllo giornaliero, ma pronti per giocare. Abbiamo sofferto tanto l'assenza dei tifosi con gli stadi chiusi. Davamo per scontato fosse per sempre. Ora che abbiamo riabbracciato il loro calore, non vorremmo perderli. Il calcio coi tifosi è un'altra cosa, devono provare a collaborare".

- 8 gen

Come sta la squadra e in base a cosa cambierà la formazione: "Ieri ho visto bene la squadra. Oggi capirò meglio la condizione. Quando vinciamo, da sempre corriamo meno degli avversari. Perché teniamo bene le distanze. Abbiamo gestito bene le energie, anche se è stata dispendiosa. Poi domani valuterò in base a caratteristiche degli avversari e condizione".

- 8 gen

Se Ibrahimovic è arrabbiato e se Rafael Leao sta bene: "Zlatan è sempre incavolato, per tirare fuori le motivazioni. Non è contento di aver sbagliato il rigore, ma è contento della vittoria e dell'apporto dato. Rafael Leao si sta avvicinando al 100%, non può ancora esserlo. Avrà bisogno di minutaggio nelle partite. Credo che debba continuare a lavorare perché può essere davvero forte nel panorama mondiale".

- 8 gen

Sul senso di protezione della squadra a Kalulu e Gabbia: "Sì, è un senso di responsabilità e unione. Di un gruppo che lavora per dare il massimo. Lavora con passione e cerca, sapendo che unione e compattezza sono la forza di un gruppo, dà il massimo".

Il tecnico rossonero Stefano Pioli introduce i temi principali di Venezia-Milan, match valido per la 21^ giornata di Serie A, in conferenza stampa oggi a Milanello. L'inizio è previsto per le ore 9:45. Il Diavolo cercherà i primi tre punti del nuovo anno in trasferta, dopo aver iniziato subito con il piede giusto il 2022 e aver ricominciato subito la corsa verso il primo posto in classifica. Restate su 'PianetaMilan.it' per non perdere neanche una dichiarazione di Pioli in conferenza in vista di Venezia-Milan di domani sera al Penzo. Fischio d'inizio programmato per le 12:30. Domani tutte le partite della seconda giornata di questo girone di ritorno. Intanto è vicinissimo il rinnovo di un top assoluto rossonero >>>

tutte le notizie di