Raiola allontana l’addio di Donnarumma: “Al Real Madrid? Falso”

Raiola allontana l’addio di Donnarumma: “Al Real Madrid? Falso”

Mino Raiola, procuratore di Gianluigi Donnarumma, spegne le voci che vorrebbero il 17enne portiere del Milan diretto verso la Spagna

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Mai scontato, sempre pungente. Mino Raiola ha parlato, in queste ore, a ‘El Partidazo de Cope’, in Spagna, toccando varie tematiche inerenti la sua visione del calcio e, naturalmente, i suoi assistiti, tra i quali spiccano molti giocatori di rilievo internazionale. Dopo aver dato del ‘pezzo di m…a’ a Jürgen Klopp per il trattamento riservato a Mario Balotelli, Raiola ha attaccato Pep Guardiola, da questa stagione manager del Manchester City e ‘nemico giurato’ del suo Zlatan Ibrahimovic. “Sì, è un buon allenatore, ma il suo calcio mi annoia profondamente, mi fa addormentare”, ha commentato Raiola.

Su Florentino Pérez, Presidente del Real Madrid, ha sottolineato: “Non ho un brutto rapporto con lui, anzi la verità è che non ho nessunissimo rapporto – ha chiarito -. Non ho bisogno ad essergli amico o nemico”. Il discorso, quindi, è scivolato sui singoli giocatori, partendo proprio da Ibra e SuperMario. “Ibra? E’ molto più perfezionista di Balotelli. Se Mario fosse come Zlatan sarebbe uno dei migliori al mondo”. Ma le dichiarazioni che i tifosi del Milan attendevano con ansia erano quelle in merito la situazione di Gianluigi Donnarumma, 17enne portiere rossonero che le voci di mercato vorrebbero presto al Real Madrid. Raiola ha allontanato il suo addio: “Se continua a crescere in questa maniera diventerà il miglior portiere del mondo – ha scommesso Raiola -. Il Real Madrid non si è interessato a lui”. Chiosa su Paul Pogba: “E’ il miglior giocatore del suo ruolo, l’importante è che si trovi dove voleva essere”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan, comincia un’altra epoca: il nuovo Presidente sarà cinese

Gandini: “Il Milan mi mancherà: se lo batto non esulterò”

Mati Fernández si ferma: resterà un mese fuori

Poche parole, tanto stile: Milan, è arrivata l’ora di Pasalic

Maldini: “Il Milan è un amore eterno, ma non tornerò in società”

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Su Google Plus

Su Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy