news milan

Pres. Besiktas: “Sosa è confuso. Il Milan lo deve pagare”

Josè Sosa, ex trequartista del Besiktas (credits: GETTY images)

Il Presidente del Besiktas ha parlato della situazione legata a Sosa. Ha detto che il giocatore partirà se il Milan lo pagherà al club quanto richiesto.

Stefano Bressi

Va avanti ormai da settimane la trattativa tra il Milan e il Besiktas per Josè Sosa. L'argentino vuole andare al Milan, ma secondo il Presidente dei turchi è in uno stato mentale di confusione. I rapporti tra club e giocatore sono tesissimi, ma il Besiktas non ha intenzione di cederlo, se non a determinate condizioni.

Il numero uno dei bianconeri ha parlato della situazione, ecco le sue parole: "Il suo stato mentale non è sano, lo dimostrano le sue decisioni. Stava trattando con noi e andava tutto bene, poi ha cambiato idea. Ha un contratto e non non vogliamo danni d'immagine, siamo uno tra i club più prestigiosi al mondo. Se il Milan lo vuole deve darci i soldi. Ciò che ha fatto Sosa è autolesionismo. Per farlo andare dobbiamo avere soldi per un sostituto. Il terrorismo è ovunque. Se vuoi un giocatore alzi il telefono e chiami".

Il problema, dunque, è la cifra da pagare per il trasferimento. Il Besiktas chiede 8 milioni, mentre il Milan ne offre circa 6. Sosa, intanto, ha rifiutato la proposta di rinnovo. I turchi gli offrivano 2 milioni all'anno, mentre con i rossoneri ha l'accordo per 2,2 milioni.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

SEGUICI:

tutte le notizie di

Potresti esserti perso