Napoli, Lozano: “Un onore essere qui: voglio vincere con questa maglia”

Napoli, Lozano: “Un onore essere qui: voglio vincere con questa maglia”

Hirving ‘Chucky’ Lozano, classe 1995, è il primo messicano ad indossare la maglia del Napoli: oggi l’ex PSV Eindhoven è stato presentato in conferenza

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO NAPOLIHirving ‘Chucky’ Lozano, classe 1995, è il primo messicano ad indossare la maglia del Napoli: oggi l’ex esterno offensivo del PSV Eindhoven è stato presentato in conferenza stampa. Queste le dichiarazioni di Lozano, riportate dal sito web ufficiale della società presieduta da Aurelio De Laurentiis, ‘sscnapoli.it‘.

Sul suo arrivo al Napoli: “E’ un onore e un orgoglio essere il primo messicano a giocare con la maglia del Napoli. Sono arrivato in un grande Club e in una squadra di campioni”.

Sulla trattativa per arrivare sotto il Vesuvio: “Quando il Napoli ha espresso il suo gradimento nei miei confronti sono stato contentissimo. Sono passati alcuni mesi e la trattativa è stata lunga, ma sono felicissimo si sia risolta bene”.

Sulla squadra di Carlo Ancelotti: “Sono in una squadra che vuole giocar bene e che vuole vincere. Vengo al Napoli con grande entusiasmo e molta fiducia”.

Sulla Serie A italiana e su quanto conosceva il Napoli: “Ho visto molte partite della Serie A e tante partite del Napoli. Conosco il valore di questo gruppo, l’ho seguito da tempo. Sono qui per dare il mio apporto e migliorare se possibile la qualità mia e della squadra. Insieme possiamo fare grandi cose”.

Sulla città di Napoli: “La città l’ho vista poco per ora, ma sono rimasto incantato subito. Napoli è bellissima e mi troverò benissimo con il calore dei tifosi”.

Sul significato dell’essere il primo messicano della storia del club: “Il Napoli ha una grande storia. So che qui sono passati grandi campioni e questo è un grande stimolo. Sono onorato di essere il primo messicano a giocare qui e questo è un orgoglio, ma anche una grande spinta per dare tutto me stesso”.

Sull’aver convinto Ancelotti ai Mondiali in Russia: “Non so quando l’ho convinto, ma sono felicissimo di avere la stima di un tecnico così importante quale è Ancelotti. E’ un allenatore di livello mondiale e sono convinto che grazie a lui potrò crescere tanto e perfezionare il mio gioco”.

Sull’ambiente nello spogliatoio del Napoli: “Ho trovato ragazzi fantastici che mi hanno accolto in maniera stupenda. Io penso solo di dover lavorare al massimo e arrivare al top della condizione seguendo ciò che dice il mister e dando il mio contributo ai compagni”.

Sulle differenze tra Serie A italiana ed Eredivisie olandese: “So che il campionato italiano è diverso da quello olandese. C’è più forza fisica e molta corsa. Sono qui per imparare e per ambientarmi subito al meglio con l’aiuto della squadra e del mister”.

Su Hugo Sánchez, messicano di successo in Europa: “Sicuramente Hugo è stato un idolo. E’ stato un campione straordinario, punto di riferimento per molti messicani. Io penso solo a me stesso, sperando di poter dare il massimo sin da subito per il Napoli”.

Su Juventus-Napoli del prossimo turno di campionato: “Conosco la Juventus e ne conosco il valore. So anche quanto è sentita la sfida contro di loro. Io non so se potrò giocare, spero di poter entrare in campo, ma spetterà al mister. Io sono a disposizione per ogni decisione”.

Sul suo ruolo: “Personalmente ho giocato in tutte le posizioni in attacco e mi piacciono tutte. Deciderà Ancelotti dove schierarmi e per me va bene ciò che sceglierà per me il mister”.

Sull’apporto alla squadra: “Penso di poter dare un apporto alla squadra in qualsiasi fase. Qui ci sono grandi campioni e per me è bellissimo poter esprimermi al loro fianco”.

Sull’essere il calciatore più pagato nella storia del Napoli: “Per me è una gioia. Sono molto contento che un Club così importante abbia investito su di me. Ho parlato varie volte con De Laurentiis. Il Presidente mi ha raccontato della squadra e del mister e mi ha convinto anche la sua voglia di avermi al Napoli”.

Sulla sua famiglia: “La famiglia per me è importantissima. E’ qui con me, perché io sono cresciuto con loro. La decisione di venire al Napoli è stata presa anche dalla mia famiglia e sono molto felice che siano sempre al mio fianco”.

Su cosa si sente di promettere ai tifosi: “Prometto di dare il 100% sempre e di impegnarmi al massimo. Spero di poter dare tanta gioia e allegria ai tifosi azzurri”.

Sul sogno Scudetto per gli Azzurri: “So che lo Scudetto è un grande desiderio. Quello che posso dire è che suderemo fino all’ultima goccia per lottare e conquistare un sogno”. Intanto, in casa Inter, si va verso la cessione di un top player all’estero: per le ultime, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy