Calciomercato Milan, i tormentoni: che fine ha fatto Lestienne?

Calciomercato Milan, i tormentoni: che fine ha fatto Lestienne?

La telenovela Lestienne, storia di un acquisto mancato. Il mercato è fatto di news e retroscena, ma alcune trattative falliscono. Per fortuna, verrebbe da dire. Ecco perché..

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb
Milan, il tormentone Lestienne. Che fine ha fatto?

CALCIOMERCATO MILAN REWIND –  Ricordate il tormentone Lestienne? Una valanga di news e notizie, retroscena e indiscrezioni su una trattativa fiume, poi non andata a buon fine: il giocatore non vestirà mai il rossonero. Per fortuna, verrebbe da dire, dando uno sguardo al prosieguo della sua carriera. ‘Pericolo scampato’, verrebbe da dire. Ma col senno di poi è facile etichettare questo o quel giocatore sotto la categoria Bidoni e Meteore, la parte complicata è prima: riconoscerlo per tempo. Ripercorreremo quella telenovela e cercheremo di rispondere a una domanda semplice e scontata: che fine ha fatto Lestienne? Cosa fa ora?

Sfumate le opzioni Iturbe e Joel Campbell e complicatasi la rincorsa a Cerci, sempre più vicino al passaggio all’Atletico Madrid, negli ultimi giorni dell’estate 2014 il Milan di Inzaghi è ancora alla ricerca del profilo giusto per completare il tridente. Le risorse sono limitate, le soluzioni latitano, ma come di consueto Galliani prova a tirare fuori il coniglio dal cilindro e in poche ore imposta una trattativa a sorpresa per il giovane belga MaximeLestienne, esterno offensivo in forza al Bruges. L’operazione si sviluppa in poche ore, con il Milan che trova subito l’intesa e chiede nel frattempo al calciatore di pazientare qualche giorno. L’intenzione del club rossonero è infatti quella di piazzare qualche giocatore in esubero prima di chiudere l’acquisto del belga.

La notizia dell’accordo per Lestienne suscita intanto un notevole clamore, sia per la scarsa fama del calciatore sia per le particolari modalità di trasferimento. Il Milan infatti è disposto a prelevare l’esterno in sinergia con i qatarioti dell’Al-Arabi, propensi a loro volta a cedere il ragazzo in prestito per una stagione. La soluzione low-cost fa al caso dei rossoneri, ma non entusiasma più di tanto i tifosi e gli addetti ai lavori. Lo stallo imposto da Galliani alla trattativa, però, si rivela fatale. Sul giocatore si inserisce infatti il Genoa, che – sulla falsariga di quanto fatto dal Milan – stringe un’intesa con l’Al-Arabi e si assicura così il prestito del calciatore.

Sfuma così un altro obiettivo per Inzaghi, senza però che il rammarico si alimenti nei mesi successivi. Col Grifone Lestienne realizza una sola rete e nell’estate successiva si trasferisce al Psv. In Olanda il belga non stupisce, ma riesce comunque a togliersi qualche soddisfazione realizzando due reti in Champions League. Si tratta solo di fiammate, che non cambiano il corso della carriera di Lestienne. Rubin Kazan e Malaga puntano su di lui, ma senza essere sufficientemente ripagate. Nell’estate del 2018 arriva così il tanto atteso ritorno in patria, allo Standard Liegi, dove Lestienne ritrova una discreta continuità di prestazioni. Tuttavia non abbastanza per essere rimpianto dal Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy