Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Calciomercato Milan – Frenata per Ibrahimovic, ma non è finita: il punto

Zlatan Ibrahimović, qui con la maglia del Milan nel 2011-2012 (credits: GETTY Images)

La trattativa che dovrebbe riportare Zlatan Ibrahimovic dai Los Angeles Galaxy al Milan ha subito un stop, in attesa della sentenza Uefa. Le novità

Salvatore Cantone

Come viene evidenziato dalla Gazzetta dello Sport, il ritorno di Ibrahimovic al Milan, , che procedeva spedito nelle scorse settimane, ha subito uno stop. Certo, non si può dire che la trattativa sia definitivamente tramontata, ma il club rossonero vuole riflettere.

SITUAZIONE - L'ingaggio dello svedese potrebbe porre un freno alla crescita ulteriore di Cutrone e in generale rallentare il progetto sui giovani che la società ha in mente. Ibrahimovic accetterebbe al volo i sei mesi di contratto, ma farebbe di tutto per risultare determinante e cercare dunque di rinnovare per un altro anno: alla dirigenza rossonera piace l'idea, ma avere due centravanti di più di trent'anni  andrebbe verso una direzione opposta allo svecchiamento del gruppo. Inoltre,  il Milan vuole per il momento viaggiare a fari spenti prima della sentenza Uefa, che è prevista tra due-tre settimane. La Camera giudicante dovrà decidere la multa da infliggere al club, che a sua volta si augura sia ragionevole per non bloccarne la crescita e il riavvicinamento alle grandi società: l'ingaggio di Ibra non rappresenta un problema dal punto di vista economico, tuttavia prendere il centravanti prima della sentenza del massimo organismo calcistico europeo potrebbe essere controproducente.

DALLA SVEZIA - In realtà anche dalla Svezia si parla di una brusca frenata della trattativa. Ibrahimovic e la famiglia si sarebbero abituati alla vita in California, e i figli si sarebbero ben inseriti nelle scuole americane. Per quanto riguarda invece l'entourage dello svedese, non si registrano netti cambi di marcia: : la trattativa non era vicina al traguardo prima, ma adesso la situazione è rimasta sostanzialmente uguale. Vedremo cosa succederà, ma tutto sarà chiaro tra qualche settimana, cioè quando arriverà la sentenza Uefa e quando aprirà ufficialmente il mercato.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di

Potresti esserti perso