Romagnoli è diventato leader: il cartellino vale 70 milioni, ma è incedibile

Romagnoli è diventato leader: il cartellino vale 70 milioni, ma è incedibile

Alessio Romagnoli, capitano rossonero, è ora leader dello spogliatoio: il valore del suo cartellino si è impennato, ma per la società è incedibile

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

Alessio Romagnoli è diventato, ormai, una colonna del Milan di Gattuso. Sotto la gestione del tecnico calabro, Alessio ha avuto una crescita costante e non è un caso che l’allenatore e la squadra gli abbiano affidato la fascia. In parallelo, come sottolinea questa mattina Tuttosport, ecco anche la crescita del suo cartellino: se in molti erano scettici al suo acquisto dalla Roma (25 milioni per un giocatore all’epoca di 20 anni), oggi la situazione è cambiata. Rino Gattuso lo sa e se lo tiene ben stretto. Alla domanda sul valore del cartellino del capitano, Rino ha risposto in maniera ironica: “Non faccio nessun prezzo, altrimenti ce lo rubano. Non vale niente, è scarso. Mi hanno massacrato quando l’ho fatto capitano, la fascia lo ha responsabilizzato”.

E ora, Alessio è al centro del progetto rossonero, ritenuto incedibile dalla società. Romagnoli, ora, si può avvicinare alle valutazioni dei big: se van Dijk è stato pagato 85 milioni e la coppia Skriniar-Koulibaly viene rispettivamente valutata 80 e 100 milioni, Romagnoli può tranquillamente toccare quota 70 milioni. Insieme a Donnarumma è probabilmente il giocatore che, in maglia rossonera, si è maggiormente rivalutato. Ed ora insegue per la prima volta l’obiettivo Champions. Con la fascia al braccio e un’idea (comune) di proseguire insieme.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy