CorSera – Milan-Frosinone: la Lega non è intenzionata a cambiare l’orario

CorSera – Milan-Frosinone: la Lega non è intenzionata a cambiare l’orario

Secondo quanto riportato questa mattina dal ‘Corriere della Sera’, la Lega Calcio non è intenzionata a cambiare l’orario di Milan-Frosinone: ecco i motivi

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME MILAN – Un girone fa il Milan usciva tra i fischi del settore ospiti del Benito Stirpe dopo aver ottenuto uno scialbo 0-0 in quel di Frosinone. Fu un Santo Stefano davvero triste per i tifosi rossoneri, che 5 mesi più tardi proveranno a rifarsi spingendo la propria squadra nell’ultima gara di campionato a San Siro.

In tutto questo la scena la sta rubando l’orario in cui le due squadre dovranno scendere in campo. La partita tra Juventus e Atalanta è stata posticipata dalle 15.00 alle 20.30 per volere dei bianconeri che in questo modo potranno festeggiare di sera l’ottavo Scudetto consecutivo. Il Milan di tutta risposta ha chiesto alla Lega Calcio di giocare in contemporanea con i bergamaschi e, dunque, spostare il match col Frosinone la sera.

Come scritto dal Corriere della Sera questa mattina, tuttavia, la Lega al momento pare non essere intenzionata a cambiare l’orario. I motivi sarebbero due. Il primo riguarda la contemporaneità prevista dal regolamento solo all’ultima gara del campionato e non anche la penultima. In questo senso anche l’Inter e la Roma potrebbero chiedere di giocare la sera, poiché in corsa per gli stessi obiettivi. Il secondo motivo riguarda le televisioni, con la gara delle 18.00 che verrebbe così a “saltare”.

Il Milan è infastidito e si batterà, sebbene non è detto che giocare prima sia poi così uno svantaggio. In caso di vittoria sui ciociari, i rossoneri metterebbero pressione totale all’Atalanta che in quel caso sarebbe costretta a non perdere contro la Juventus. Per saperne di più, continua a leggere>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy