Calciomercato Milan – Cutrone, decisione sul futuro a fine stagione

Calciomercato Milan – Cutrone, decisione sul futuro a fine stagione

L’esplosione di Krzysztof Piatek ha ribaltato le gerarchie: Patrick Cutrone ora parte dalla panchina. E contro la Lazio nemmeno un minuto in campo …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il ‘Corriere dello Sport’ oggi in edicola ha ricordato come martedì scorso, in occasione di Lazio-Milan, semifinale di andata di Coppa Italia, Patrick Cutrone, per la prima volta in stagione, al di là di tre gare saltate per infortunio, è rimasto a guardare, non disputando nemmeno un minuto sul terreno di gioco.

Finora, infatti, Cutrone aveva accumulato 10 apparizioni da titolare su 31 presenze stagionali, una sorta di ‘dodicesimo uomo’ per il Milan, uno di quelli che, sovente, ha tolto le castagne dal fuoco alla formazione di Gennaro Gattuso con reti decisive. Ma, da quando al Milan è arrivato il polacco Krzysztof Piatek, 7 gol in 7 gare con il Diavolo, le gerarchie in casa rossonera sono cambiate.

Piatek e Cutrone, infatti, per il ‘CorSport’ hanno caratteristiche simili e, di conseguenza, mettere in campo le due punte, come accadeva per esempio prima con Gonzalo Higuain, appare più complicato: Gattuso, poi, predilige giocare con il 4-3-3 e, proprio per questo, evidentemente in riferimento a Cutrone, recentemente ha parlato di qualche “muso lungo” dentro lo spogliatoio.

Adesso, ha sostenuto il quotidiano romano, in casa Milan si rema uniti tutti dalla stessa parte, alla ricerca della qualificazione in Champions League ma, al termine della stagione, inevitabilmente si dovranno tirare le somme e Cutrone dovrà decidere se vorrà restare a fare il vice-Piatek oppure se ambire ad un ruolo da protagonista lontano dal Milan.

INTANTO, A FINE ANNO, IL SUO POSTO POTREBBE ESSERE PRESO DA UN ALTRO, GIOVANE ATTACCANTE. CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy