Pagelle Milan-Verona: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Pagelle Milan-Verona: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Tutto il meglio e il peggio di Milan-Verona, match valevole per la terzultima giornata di Serie A conclusosi da pochi minuti a San Siro

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

LA PARTITA

In attesa della settimana più importante dell’anno, quella che vedrà il Milan giocarsi la Coppa Italia e l’accesso all’Europa League contro Juventus e Atalanta, il “Diavolo” porta a casa tre punti fondamentali contro il Verona al termine di una partita vissuta senza troppi rischi, contro una squadra da oggi in Serie B. Il Milan inizia subito forte, mettendo in chiaro il tema della partita: possesso palla, pressione costante e occasioni da gol arrivano fin dai primissimi minuti, col gol di Calhanoglu (11′) a suggellare un ottimo inizio di partita. Un gol, questo, che non placa il Milan, che cerca il raddoppio e lo sfiora in un paio di occasioni, ancora con un ispirato Calhanoglu. Il raddoppio, firmato da Cutrone, arriva invece al minuto 32′.  Dopo il raddoppio rossonero il Verona prova ad alzare il baricentro, ma non arriva mai dalle parti di Donnarumma e il primo tempo si chiude senza altre grosse emozioni.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo, con il Milan a fare la partita e dopo 5 minuti il “Diavolo” trova la terza rete, a firma di Ignazio Abate. Un gol, questo, che chiude definitivamente la partita, regalando ai rossoneri oltre 40 minuti di buon allenamento in cui il Verona, all’84’, trova un gol su calcio d’angolo, a cui per altro risponde Borini, con il gol del definitivo 4-1.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER I TOP

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy