Pagelle Milan-Spal: riecco Higuain e Calhanoglu. Suso, che ingenuità

Pagelle Milan-Spal: riecco Higuain e Calhanoglu. Suso, che ingenuità

Voti, giudizi e analisi di Milan-Spal: i rossoneri ritrovano gol, sorrisi e successi nell’ultima gara del 2018 e nell’ultimo match del girone di andata!

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

LA PARTITA

Il Milan festeggia Higuain, Getty Images
Il Milan festeggia Higuain, Getty Images

Dopo un dicembre nero e con la panchina di Gattuso traballante come mai prima d’ora, il Milan ospita la Spal per l’ultima gara del 2018. I rossoneri partono forte e al 7’ impensieriscono Gomis, con il tiro di Suso, deviato dal portiere emiliano. Al 13’ gli ospiti passano: il tiro apparentemente innocuo di Petagna viene sporcato da Romagnoli e beffa Donnarumma. Nemmeno il tempo di esultare che gli uomini di Semplici subiscono il pareggio, grazie al gol splendido di Castillejo, che al 16’ si inventa un sinistro terra-aria che finisce all’incrocio dei pali opposto. Al 35’ grande occasione per Bakayoko, che calcia però alto un rigore in movimento.

Nel secondo tempo, i rossoneri provano a ripartire con i ritmi alti: Gattuso – a metà ripresa – toglie Castillejo e Abate, inserendo Cutrone e Calabria. Tempo un minuto ed ecco il gol: Calhanoglu serve Higuain che, davanti a Gomis, trasforma. Il Pipita abbraccia prima tutta la panchina e poi Gennaro Gattuso, sciogliendosi in un urlo liberatorio e ritrovando il gol casalingo dopo due mesi. La Spal fatica a far male, i padroni di casa non riescono a trovare il tris nonostante una buona occasione sui piedi di Kessié. Nel finale Suso viene espulso (salterà la Supercoppa): la Spal ha un’ultima grande occasione, ma Donnarumma vola all’angolino e dice di no. I rossoneri tornano a sorridere dopo 27 giorni: ora tempo per riposare e pensare al mercato.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER LE PAGELLE!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy