Milan-Frosinone, le pagelle: Donnarumma alieno, riecco Piatek. Suso, che perla

Milan-Frosinone, le pagelle: Donnarumma alieno, riecco Piatek. Suso, che perla

Piatek e Suso regalano il 2-0 al Milan, che aggancia momentaneamente l’Atalanta: voti, giudizi e analisi della gara di San Siro

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

LA PARTITA

Fernandez Suso festeggiato dai compagni in Milan-Frosinonee, Getty Images
Fernandez Suso festeggiato dai compagni in Milan-Frosinonee, Getty Images

Ultima chiamata per l’Europa a San Siro per il Milan che – davanti a oltre 60 mila persone – ospita un già retrocesso Frosinone. L’avvio dei padroni di casa è positivo: gli uomini di Gattuso fanno la partita. Suso ci prova subito con un sinistro dal limite, ma Bardi para senza problemi. Al 9’ rigore in movimento per Borini, la cui conclusione è però respinta da un avversario. A breve, però, il ritmo si abbassa. La gara diventa noiosa e il Milan appare giù di giri. L’unica occasione è un sinistro di Bakayoko dal limite, che sfiora il palo e va sul fondo. All’intervallo, i rossoneri escono dal campo tra i fischi di un San Siro inevitabilmente deluso.

Nella ripresa, Borini ha subito sui piedi la chance del vantaggio, ma a tu per tu con Bardi calcia incredibilmente fuori. Poco dopo, shock a San Siro: Abate atterra un avversario e Manganiello indica il rigore. Sul dischetto si presenta Ciano, che viene però ipnotizzato da Donnarumma. Lo stadio torna a caricarsi e al 56’ esulta: sulla respinta in area, Piatek è il più veloce ad inserirsi e a ritrovare il gol dopo un mese e mezzo. La gara diventa in discesa per i rossoneri, che al 65’ raddoppiano con una magia di Suso. Su punizione, lo spagnolo pennella una traiettoria che non lascia scampo a Bardi. Nel finale c’è spazio per il tributo ad Abate e per il triplice fischio di Manganiello: ora un orecchio allo Stadium, fino alla trasferta di Ferrara.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy