Milan, Giampaolo alleato di Andre Silva: ecco perché

Milan, Giampaolo alleato di Andre Silva: ecco perché

Il possibile arrivo di Marco Giampaolo sulla panchina del Milan potrebbe aiutare Andre Silva, dato per sicuro partente. Il punto

di Renato Panno, @PannoRenato

CALCIOMERCATO MILAN – Sarà un’estate molto calda per il Milan che si trova a dover fronteggiare un’altra rivoluzione. Il leit-motiv degli ultimi anni è sempre lo stesso e, di conseguenza, quella stabilità societaria che tanto viene sbandierata non si riesce ancora ad intravedere. Nei giorni scorsi è toccato a Leonardo e Gennaro Gattuso abbandonare la nave, che spera di mantenere a bordo almeno Paolo Maldini, ultimo superstite ed emblema di un senso d’appartenenza sempre più lieve e poco visibile.

Molti sono i giocatori che lasceranno il Milan e altri ritorneranno dai vari prestiti come Andre Silva, protagonista di una stagione bipolare culminata con il benservito del Siviglia. Difficile prevedere, almeno oggi, quello che sarà il suo futuro. Attualmente una sua riconferma in rossonero appare lontana anni luce per la presenza in rosa di Krzysztof Piatek e Patrick Cutrone, considerati in prima linea rispetto al portoghese. Ma si sa, le vie del calciomercato sono infinite e lo scenario potrebbe cambiare da un momento all’altro, soprattutto se si dovessero concretizzare le voci insistenti che vogliono Marco Giampaolo sulla panchina del Milan.

In questo caso lo scenario cambierebbe del tutto e il mondo di Andre Silva potrebbe vedersi presto capovolto. Il motivo è semplice: il sistema di gioco utilizzato dall’attuale allenatore della Sampdoria. Con Giampaolo tornerebbe di prepotenza il modulo a rombo di ancelottiana memoria, quello tanto caro ai tifosi e a Silvio Berlusconi. Tutto ciò implicherebbe la necessità di avere a disposizione molti più attaccanti rispetto a quanti il Milan ne possieda ora: al momento, infatti, gli unici due sono Piatek e Cutrone. Le due punte quindi non farebbero di Andre Silva un esubero ma, al contrario, lo renderebbero un elemento da inserire in rosa per soddisfare delle esigenze numeriche.

Per questo motivo ancora non è ancora detta l’ultima parola e bisognerà vedere chi sarà il tecnico della prossima stagione per risolvere questo rebus. Intanto Gennaro Gattuso è in pole per quanto riguarda la panchina della Lazio in caso di addio di Simone Inzaghi, per saperne di più: continua a leggere >>>

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy