Costacurta: “Il 20 maggio il nuovo ct, ma pochi meglio di Di Biagio”

Costacurta: “Il 20 maggio il nuovo ct, ma pochi meglio di Di Biagio”

Il vice-commissario della Figc, Alessandro Costacurta, ha parlato all’indomani della sconfitta contro l’Argentina, chiarendo il futuro in merito al ct della nazionale

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

Alessandro Costacurta, vice-commissario della Figc, ha parlato il giorno dopo la sconfitta della Nazionale contro l’Argentina: “Il 20 maggio saprete chi sarà il nuovo allenatore della Nazionale. Se c’è possibilità di prendere qualcuno più bravo di Di Biagio, ma non penso ce ne siano molti, lo faremo. Credo che serva pensare di più ai giocatori che abbiamo. Non penso che Mourinho e Guardiola avrebbero fatto meglio ieri. Di Biagio è un tecnico federale che è migliorato anno dopo anno. È probabile che sia lui l’allenatore o che entri nel nuovo staff tecnico. Gigi è bravo e in federazione la pensano come me. L’ho seguito recentemente e posso confermarlo”.

Sulle riforme: “Abbiamo ascoltato e studiato. Non è facile intervenire sul calcio italiano. Quello che stiamo facendo emergerà nel tempo. Ci sono priorità come quella dei giovani e nelle prossime settimane uscirà il nostro programma”.

Sulla gara di ieri: “L’interpretazione dei ragazzi ieri mi è piaciuta. Non contava vincere, anche se credo che il primo tempo fosse impossibile affrontarla meglio. Arrivavamo da un periodo in cui è stato detto di tutto, non era facile. Non abbiamo tirato in porta ma loro non sono stati pericolosi”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Albertosi: “F.I.G.C.? Il nome giusto era Galliani. Su Costacurta …”

Italia, Costacurta: “Ct? I prossimi quindici giorni saranno decisivi”

Maldini: “Quello di Costacurta è un ruolo delicato”

Costacurta: “Conte c.t? Ha i parametri giusti”

Italia, Costacurta: “Gattuso ct? Vi spiego perchè non è adatto…”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy