Attacco prolifico e difesa ballerina: Milan, le risposte dal mercato

Attacco prolifico e difesa ballerina: Milan, le risposte dal mercato

Milan bene in avanti ma carente nelle retrovie: è ciò che emerge dalle prime amichevoli. Adriano Galliani dovrà dare risposte sul mercato, appena possibile

di Redazione

E’ solo calcio d’estate ma, anche un po” a sorpresa, iniziano ad arrivare le prime indicazioni positive per il nuovo Milan di mister Vincenzo Montella. Le prime due amichevoli infatti, contro Bordeaux e Bayern, hanno mostrato decisamente più luci che ombre, contrapponendosi al pessimismo ed alla depressione collettiva che si registra sul fronte societario e del calciomercato.

Tornando al campo, le prime due uscite stagionali hanno dimostrato come la squadra stia assimilando velocemente i dettami tecnici e le idee di gioco del tecnico ex Fiorentina e Sampdoria: i benefici maggiori si stanno vedendo in attacco con la squadra che ha messo a segno ben 5 gol in due partite riuscendo a creare diverse occasioni e dimostrando ottime capacità di realizzazione. Tutto questo pur giocando senza una prima punta vera e propria e, senza dare quindi, troppi riferimenti alle difese avversarie; contro Bordeaux e Bayern il riferimento offensivo è stato infatti Niang (molto stimato dal nuovo tecnico) che evidentemente è tutto tranne che un vero e proprio numero 9. Le idee del mister iniziano a farsi vedere: gioco palla a terra, velocità nel fraseggio, pressing alto e buona occupazione degli spazi sono infatti le differenze più evidenti rispetto al gioco dell’anno scorso e la cosa che fa ben sperare è che la squadra, seppur con i suoi limiti, si sta applicando a mettere in pratica le idee del mister.

Ovviamente non sono tutte rose e fiori ed alla buona fase offensiva fanno da contraltare le 4 reti subite (una dai francesi e ben tre questa notte) a testimonianza che gli equilibri tra i reparti non sono stati ancora raggiunti e che la difesa necessita di nuovi innesti di qualità. Almeno tre dei quattro gol subiti sono arrivati per delle vere e proprie ingenuità del reparto arretrato con la difesa che è parsa anche poco concentrata. Sicuramente queste prime indicazioni sono da prendere con le pinze anche perché le amichevoli vengono spesso condizionate in corso d’opera anche dalle tante sostituzioni a cui, gioco forza, gli allenatori ricorrono ma è altrettanto evidente che bisogna intervenire sul mercato in qualche modo per puntellare almeno il reparto arretrato. É alquanto improbabile pensare di affrontare un’intera stagione con Gabriel Paletta come centrale titolare (al fianco di Alessio Romagnoli) e con Rodrigo Ely e Jherson Vergara come prime alternative, stante anche il lungo infortunio di Cristian Zapata. Viste le note difficoltà a livello societario non ci aspettiamo sicuramente i botti ma è comunque necessario concentrare le poche risorse che, si spera arriveranno, per rinforzare la difesa.

Gaetano De Pippo

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Ménez al Bordeaux, lunedì le visite mediche: al suo posto arriva Zaza?

Niang segna e convince: Montella può fare a meno di Bacca

Bertolacci: “Fa sempre piacere fare gol: siamo sulla strada giusta”

Calciomercato – Bacca in un angolo: lo vuole soltanto il West Ham

Montella: “La squadra sta portando avanti un modello di gioco”

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy