Milan, in caso di permanenza di Bacca può partire Luiz Adriano

Milan, in caso di permanenza di Bacca può partire Luiz Adriano

Carlos Bacca, ad oggi, è ancora del Milan. E di offerte a lui congeniali non ce ne sono. Ecco perché potrebbe essere sacrificato Luiz Adriano

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Nelle ultime ore, dal Portogallo, rimbalza la voce di mercato che vorrebbe il Porto molto interessato a Luiz Adriano, 29enne attaccante brasiliano del Milan, in rossonero dall’estate 2015, quando fu prelevato per 8 milioni di euro dagli ucraini dello Shakthar Donetsk. Luiz Adriano, nella sua prima stagione al Milan, ha un po’ deluso le attese: ha messo a segno appena 6 reti in 29 presenze tra Serie A e Coppa Italia, troppo poco per un centravanti che, inseguito da mezza Europa, aveva realizzato 9 reti in 7 partite nella precedente edizione della Champions League, oltre ad essere entrato nella storia dello Shakthar Donetsk con 128 reti in 266 gare ufficiali.

Sinisa Mihajlovic, inizialmente, aveva puntato su di lui in coppia con Carlos Bacca, salvo poi sacrificarlo sull’altare del 4-3-3 prima, dove il colombiano agiva da unico punto di riferimento per l’attacco rossonero, e per l’esplosione di M’baye Niang poi. Luiz Adriano, scivolato indietro nelle gerarchie dell’allora tecnico del Milan, era stato, in sostanza, scaricato dal club: non va dimenticato, infatti, come nello scorso mese di gennaio il club di Via Aldo Rossi avesse concluso la sua cessione al Jiangsu Suning per 15 milioni di euro. Un affare (che avrebbe garantito una bella plusvalenza al Milan) avallato dallo stesso calciatore, che era persino arrivato in Cina, sciarpa gialloblu al collo, per firmare il contratto con la sua nuova società. Salvo poi ripensarci perché non ci aveva visto chiaro nelle modalità di pagamento dei cinesi.

Tornato, dunque, sul ‘groppone’ del Milan, Luiz Adriano ha tentato, con Mihajlovic e poi, successivamente, con Cristian Brocchi, di ritrovare il feeling con l’ambiente rossonero e con il campo, senza però riuscirci. In questo inizio di stagione, dopo le voci che lo vogliono una volta al Besiktas, una volta al Galatasaray, un’altra volta allo Zenit del suo mentore Mircea Lucescu, Luiz Adriano si è presentato in forma, e volenteroso di convincere il nuovo allenatore, Vincenzo Montella, a puntare su di lui in un’estate dove il Milan, sul mercato, può fare ben poco in entrata. Se prima non cede. Ed ecco la questione cruciale: il Milan aveva preventivato di cedere Bacca, per 30 milioni o giù di lì, per autofinanziare il proprio mercato in attesa dell’arrivo dei cinesi. Invece, il colombiano ha rifiutato l’unica offerta seria pervenuta ai rossoneri, quella del West Ham, paralizzando, di fatto, il lavoro di Adriano Galliani. Motivo per cui, ora, al Milan potrebbero cambiare le strategie, ed essere messo in vendita al miglior offerente proprio Luiz Adriano. Il Porto spinge, il Milan chiede una cifra tra i 10 ed i 12 milioni di euro: soldi che potrebbero tornare utili, per esempio, per rinforzare il centrocampo, magari con quel José Sosa, separato in casa in Turchia, che aspetta soltanto una chiamata dall’Italia per mettersi a disposizione di Montella.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Calciomercato – Gustavo Gómez atteso nel pomeriggio a Milano

L’ANSA smentisce: “Da Fosun nessuna offerta per il Milan”

Calciomercato – Dal Portogallo: il Benfica spara alto per Salvio

Antonelli: “Ce la giocheremo con tutti, vi stupiremo”

Kucka: “Dimostriamo di tenere al Milan”

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy