Montella alza l’asticella: serve di più per arrivare in Europa

La classifica è molto corta. Gli scontri diretti sono fondamentali. Si può raggiungere tutto oppure niente. Montella lo sa e carica i suoi.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Il Milan è stato, a lungo, secondo in classifica a pari punti con la Roma. Adesso si ritrova al quinto posto e anche dovesse vincere la partita da recuperare aggancerebbe solo la Lazio al quarto. Crollo improvviso dei rossoneri? Nient’affatto. La classifica è semplicemente cortissima. Potenzialmente, infatti, gli uomini di Vincenzo Montella si trovano a -1 dal Napoli terzo in classifica. Ecco perché il match di domani sera può davvero rivelarsi determinante.

L’Aeroplanino già al termine della gara pareggiata in rimonta contro il Torino aveva detto di aver visto la classifica e di essersi accorto che per quanta poca distanza c’è tra le squadre al momento tutto è possibile. Con una serie di buone prove si può tranquillamente puntare alla Champions League, mentre nel caso in cui si vivesse anche una piccola crisi si rischierebbe di allontanarsi anche dalla zona Europa League.

Sono fondamentali gli scontri diretti e Montella lo sa. Proprio la gara persa contro la Roma ha dato il via alla discesa in classifica dei rossoneri. Quello di domani, dunque, è uno scontro diretto che vale davvero tantissimo: vale per la Champions League, ma anche per l’Europa League, così da non farsi risucchiare dalla rincorsa delle inseguitrici. Le opzioni in caso di vittoria e sconfitta sono diametralmente opposte: dovessero portare a casa i tre punti, i ragazzi di Montella tornerebbero potenzialmente al terzo posto, davanti proprio al Napoli. In caso di sconfitta, invece, sarebbero probabilmente superati dall’Inter e si ritroverebbero in piena lotta per un posto in Europa League.

La classifica corta, dunque, è un arma a doppio taglio. Starà al Milan decidere come usarla. Montella in conferenza ha chiesto ai suoi di alzare l’asticella, di sorprenderlo. Serve non fallire gli scontri diretti e giocare sempre al massimo, con impegno e soprattutto con attenzione. Se si vuole sognare l’Europa dei grandi, bisogna iniziare a comportarsi da grandi. Montella lo ha detto chiaramente, adesso la parola passa alla squadra, domani sera in campo.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Verso Milan-Napoli: tutto quello che c’è da sapere sul match di San Siro

Le dichiarazioni di Vincenzo Montella alla vigilia di Milan-Napoli

La probabile formazione rossonera per la partita di domani sera

Amarcord: Milan-Napoli, 5 sfide da ricordare

Milan-Napoli: in campo con il tridente tra passato e presente

Gullit ricorda i suoi Milan-Napoli: “Maradona il più forte di tutti”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy