Il mea culpa di Suso: “Mi dispiace: nessuno mi restituirà la finale di Supercoppa”

Il mea culpa di Suso: “Mi dispiace: nessuno mi restituirà la finale di Supercoppa”

Jesús Suso, espulso ieri nel finale di gara dall’arbitro Rosario Abisso, si è sfogato su ‘Instagram’: “Il 2019 inizierà con tanta rabbia!”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il Milan è tornato alla vittoria dopo quattro partite battendo, 2-1, in rimonta la Spal. Tre punti fondamentali per il Diavolo, ora tornato al quinto posto nella classifica di Serie A ed a soltanto una lunghezza di distanza dalla zona Champions League.

La gara, però, è stata macchiata nel finale dal doppio giallo, e dalla conseguente espulsione, rimediata dal 25enne esterno offensivo spagnolo Jesús Suso: il rosso comminatogli dall’arbitro Rosario Abisso, purtroppo, impedirà al numero 8 rossonero di prendere parte alla finale di Supercoppa Italiana del prossimo 16 gennaio, in Arabia Saudita, contro la Juventus.

Questa mattina, attraverso il suo account ufficiale sul social network ‘Instagram‘, Suso ha recitato il suo ‘mea culpa‘: “Mi dispiace. Per il mio club, per i miei compagni, per i miei tifosi, per il mio allenatore. Per me. Una espulsione forse evitabile e secondo me abbastanza ingiusta. Di sicuro nessuno mi restituirà la possibilità di giocare e aiutare la mia squadra nella finale di SuperCoppa contro la Juventus. Per il resto…ottimi 3 punti, felice per Gonzalo Higuaín, e l’obiettivo ‘Champions’ è lì a portata di mano. Buon anno, buon 2019 Che inizierà però con tanta rabbia!!!

NEL FRATTEMPO, INVECE, SUI SOCIAL IL ‘PIPITA’ SI È LIBERATO DELL’ULTIMO, BRUTTO PERIODO TRASCORSO. CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy