Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan-Sampdoria con il 4-4-2? Spunta una fortunata coincidenza …

M'baye Niang, punta del Milan (credits: GETTY Images)

Domenica pomeriggio, contro la Sampdoria, il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, dovrebbe optare per le due punte. Tre anni fa andò così …

Daniele Triolo

Con tutta probabilità, ha riportato l’edizione odierna del quotidiano ‘Tuttosport’, domenica pomeriggio, alle ore 18:00, a ‘San Siro’ contro la Sampdoria (clicca qui per le ultime sul match in tempo reale), il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, dovrebbe passare dal 4-3-3 al 4-4-2, con l’inserimento di un attaccante in più, Patrick Cutrone, al fianco di Gonzalo Higuaín.

Il 4-4-2, storicamente, è il modulo che ha fatto le fortune del Milan di Arrigo Sacchi prima e Fabio Capello poi. La difesa a 4, in particolare, eccezion fatta per Alberto Zaccheroni (Scudetto 1999) ed in parte per Vincenzo Montella, è stata un ‘must’ di tutti i tecnici rossoneri, mentre sono successivamente variati negli anni i ‘numeri’ dal centrocampo in su.

Nell’ultimo periodo, con Montella prima e Gattuso poi, i rossoneri sono stati spesso schierati con il 4-3-3 ma, adesso, questo assetto tattico non sta più convincendo: da qui, l’idea di Gattuso di tornare al passato. E, curiosa coincidenza, fece la stessa identica scelta, quasi tre anni fa, l’ex allenatore del Diavolo, Siniša Mihajlović.

Il 28 novembre 2015, infatti, proprio in occasione di un Milan-Sampdoria, il tecnico serbo abiurò il 4-3-3 per sposare la causa del sistema di gioco a due punte. Risultato, 4-1 per i rossoneri, con rete di Giacomo ‘Jack’ Bonaventura, doppietta di M’Baye Niang e gol di Luiz Adriano. La rifinitura di oggi sarà fondamentale per capire se, davvero, il Milan opterà per il passaggio al 4-4-2.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di