Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, attaccanti con il problema del gol: domani chance per Kalinić

Nikola Kalinic, attaccante del Milan (credits: GETTY Images)

Il Milan, giovedì contro l'Arsenal, ha utilizzato tutti e tre i suoi centravanti ma nessuno è riuscito a tirare in porta: a Genova si punterà sul croato

Daniele Triolo

Sull'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport' è stato pubblicato un interessante approfondimento sulla situazione dell'attacco del Milan. Sì, perché se Gennaro Gattuso, con 13 risultati utili consecutivi tra campionato e coppe, è riuscito a risollevare la squadra rossonera, è altrettanto vero come, finora, non sia riuscito nell'obiettivo di mandare in rete, con discreta continuità, i suoi tre centravanti: Patrick Cutrone, André Silva e Nikola Kalinić, in rigoroso ordine di gol segnati.

Giovedì, in occasione della sconfitta interna a San Siro contro l'Arsenal (0-2) nella gara di andata degli ottavi di finale di Europa League, il Milan ha calciato nello specchio della porta una sola volta, tra l'altro con un centrocampista (Giacomo Bonaventura). Dal derby di Coppa Italia dello scorso 27 dicembre 2017, poi, ha evidenziato ancora la 'rosea', in gol sono andati, oltre a Cutrone (l'unico a timbrare spesso il cartellino), i vari Franck Kessié, Leonardo Bonucci, Lucas Biglia, Ricardo Rodríguez, Davide Calabria e lo stesso Bonaventura.

Singolare, tra l'altro, constatare come il Milan, dopo il Napoli, sia stata la squadra che, in queste settimane, abbia tirato di più verso la porta avversaria. I centravanti, però, restano fermi al palo e, in questo senso, la partita contro i 'Gunners' è stata emblematica: Cutrone non ha trovato il guizzo, Kalinić ed André Silva non sono riusciti a pungere la retroguardia di Arsene Wenger, nemmeno nella fase finale del match, quando hanno giocato uno di fianco l'altro nel 4-4-2 ultra offensivo proposto da Gattuso.

Cutrone, 14 gol in stagione, uno ogni 141' di media, domani molto probabilmente si accomoderà in panchina lasciando spazio dal 1' all'attaccante croato, che, in questa tribolata annata 2017-2018, ha realizzato appena 4 gol, tutti in campionato, esultando ogni 421'. Un'eternità. Domani, a 'Marassi', Kalinić dovrebbe avere la grande chance per sbloccarsi, rivedere questi numeri al rialzo e convincere il Milan della bontà dell'investimento effettuato in estate. Una volta recuperato l'ex fiorentino, poi, Gattuso potrà dedicarsi anima e corpo anche al recupero di André Silva.

Il portoghese, fin qui, ha segnato appena 8 gol, tutti in Europa League tra turni preliminari e fase a gironi: una rete ogni 201', ma non segna dallo scorso mese di novembre ed in campionato non ha ancora avuto modo di lasciare il proprio segno. Il Milan crede moltissimo nelle qualità del ragazzo lusitano, 'sponsorizzato' da Cristiano Ronaldo, e farà di tutto per rivalutare il proprio capitale, tecnico ed umano.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android