Verona-Milan, il commento della società: “Nessun compromesso sulla dignità”

Verona-Milan, il commento della società: “Nessun compromesso sulla dignità”

Il Milan, attraverso lo spazio dedicato all’Edicola Rossonera, ha commentato così le notizie apparse sui quotidiani dopo il rovescio di Verona

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ieri, al ‘Bentegodi’, il Milan è stato sconfitto per 3-0 dall’Hellas Verona. Una caduta rovinosa per gli uomini di Gennaro Gattuso, dinanzi alla quale la società non ha voluto accampare alibi. Nel consueto spazio mattutino dedicato all’Edicola Rossonera, infatti, il club di Via Aldo Rossi ha voluto commentare così le notizie apparse questa mattina sui quotidiani sportivi, sottolineando sì la gravità della battuta d’arresto contro i gialloblu ma, al contempo, ‘bacchettando’ i giornalisti, ‘rei’ di calcare troppo la mano nei confronti del Milan.

“La sconfitta di Verona è stata senza alcun dubbio grave, mortificante e inaccettabile. Ma rispetto all’integrità morale riconosciuta e comprovata di un allenatore, di uno staff tecnico e di una intera squadra, è altrettanto inaccettabile ogni forma di confusione sul concetto di dignità – si può leggere sul sito web ufficiale ‘acmilan.com’ -. Il Milan ha chiesto scusa per la partita di Verona, che presta il fianco a critiche, dure, molteplici e severe, ma puntare il dito sulla dignità lascia il retrogusto molto amaro di un accanimento che trascende il giudizio tecnico e l’esercizio di critica. Toni e giudizi non possono e non devono perdere l’equilibrio, anche di fronte ad una pessima, da parte del Milan, partita di calcio come quella di Verona: il pallone resta il pallone, la dignità resta ben altro”.

E ancora: “Purtroppo la valanga mediatica, iniziata nel pre-partita di Milan-Bologna, ha inghiottito le due vittorie consecutive rossonere fra campionato e coppa. Ma al momento della serenità ritrovata di Donnarumma, si è passati dal suo caso alla bruttissima prova di Verona da parte di tutta la squadra. Tra critiche dure e accettabili, ma anche di tanto, troppo, accanimento, non c’è mai pace nell’atmosfera che respira anche la squadra. Nessun alibi, ma poi può accadere in tutto questo che la reattività psicologica sul campo non sia all’altezza. La terza partita settimanale con gli stessi uomini in una fase di nuova preparazione? Anche questo è un argomento, fermo restando che, giustamente, Rino Gattuso deve lavorare anche sui punti di riferimento, sull’abitudine a giocare insieme, per la coesione e l’identità di squadra”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

L’opinione – “Il grande niente che smaterializza il Milan”

I dati non mentono: Milan, i numeri di una stagione fallimentare

Pagelle Verona-Milan: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Le dichiarazioni di Massimiliano Mirabelli a ‘Sky Sport‘, ‘Milan TV‘, ‘Rai‘ e ‘Premium Sport

Le dichiarazioni di Gennaro Gattuso a ‘Premium Sport‘, ‘Sky Sport‘, ‘Rai‘, ‘Milan TV‘ e in conferenza

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alfonso.cardell_851 - 2 anni fa

    Una sola parola VERGOGNA!!!
    Ha ragione chi scrive che avete perso ogni dignità!!!
    Società pessima e giocatori mediocri e senza un briciolo di carattere!!!
    Dal sopravvalutato Bonucci in giù dovreste solo avere il coraggio di andarvene perché siete solo delle nullità… per giunta strapagate!!
    Gente come Borini che non dovrebbe neanche essere presa in considerazione per una rosa di una squadra con la storia del Milan addirittura gioca quasi tutte le partite e fa solo danni !!
    Quanto dovremo aspettare per rivedere una squadra almeno degna di indossare questi colori?? sono 6 anni che ci mortificate e ci fate vergognare!!
    a me personalmente avete fatto passare la voglia di guardare le partite e seguire il calcio… a me che ero un accanito!!! ora quando vi guardo provo solo rabbia e vergogna!!! In ultimo dico una cosa su Gattuso… non è che perché in campo era un giocatore grintoso allora si dà per scontato che trasmetta alla squadra la stessa grinta e voglia di lottare… e lo si vede anche dalla sua di faccia ieri a Verona da gattino spaurito o nelle interviste a voce bassa con la coda tra le gambe… se doveva rimettere gli stessi giocatori e lo stesso sistema utilizzato da Montella allora poteva andare avanti anche il vecchio allenatore.. almeno le idee erano le sue!!!
    Di tutto questo ringraziamo il caro Berlusconi and Family che dal momento che avevano deciso di non investire più sul Milan invece di passare subito la mano hanno pensato bene di smobilitare la squadra svalutarla nei valori economici e tecnici ridurla ad un rottame e finalmente venderla al primo che capitava!!!
    Grazie Berlusca… e meno male che eri il primo tifoso!!! fai ridere!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luc_112 - 2 anni fa

      Mai letto tante idiozie e brutalità in un solo commento. E meno male che ti ritieni un ‘tifoso’ rossonero accanito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abe_effe - 2 anni fa

    stavolta concordo con la società. risultati insoddisfacenti sino a qui, ma l’impegno non è mai mancato. purtroppo non siamo ancora squadra e finché la dorsale non troverà i suoi leader (donnarumma, bonucci, biglia e kalinic con rendimento imbarazzante a parte il primo) sarà dura che la squadra non continui ad avere pochi alti e molti bassi. teniamo duro! forza milan!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. m_scacc_294 - 2 anni fa

    L’ ultimo allenatore decente al Milan è stato Allegri.
    Ho visto ieri la partita, schemi da scapoli e ammogliati, Bonucci che tira da metà campo e non prendendo neanche l’ area piccola.
    Ma dove vanno con questa macchietta in panchina.
    Penosi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pepi.loc_425 - 2 anni fa

    Caro Rino e carissimi calciatori: quello di Verona é stato molto doloroso. É facile chiedere scusa dopo un paio di giorni. Potri dirvi che siete degli irresponsabili per non dire dei veri brocchi e magari dopodomani vi chiederó scusa. In quanto a Rino debbo dire che si vede la squadra “moscia” senza p…e e senza forza, velocitá. Alla tua venuta ero scettico, ma ora debbo dire con dolore che non sei da Milan. Il tuo passato da allenatore lo conferma (vedi Pisa per esempio). Questo la sa lunga sulle capacitá del direttivo milanista. Comunque gira e rigira é sempre il tifoso a farne le spese morali, mentre si rischia la tendenza critica di aver speso molto male tanti soldi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy