Verona-Milan, Gattuso: “Servirà fame su quel campo maledetto”

Verona-Milan, Gattuso: “Servirà fame su quel campo maledetto”

Oggi il Milan è di scena a Verona e Gennaro Gattuso spera di poter affrontare la trasferta con tranquillità: “Basta parlare di UEFA e caso Donnarumma”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ieri il Milan ha compiuto 118 anni e, sempre ieri, 16 dicembre, ha festeggiato i 10 anni dalla sua ultima vittoria nel Mondiale per Club (4-2 a Tokyo contro il Boca Juniors). Di quella squadra, quella del 2007, faceva parte anche Gennaro Gattuso, oggi tecnico rossonero, che mette nel mirino un altro successo, seppur meno ‘importante’ per poter proseguire nel filotto di gare positive e consentire ai rossoneri una veloce risalita in classifica.

Il Milan di Gattuso, infatti, sarà di scena oggi, alle ore 12:30, al ‘Bentegodi’ di Verona per il ‘lunch match’ della 17^ giornata di Serie A e l’allenatore calabrese spera di poter affrontare questa difficile e storicamente ostica trasferta con serenità. “Al Milan auguro tranquillità, quella che non permetta di parlare del caso Donnarumma o della UEFA, ma di una squadra che fa risultati importanti – ha detto ieri Gattuso in conferenza stampa a Milanello -. Oggi ai problemi pensano Fassone e Mirabelli, che a me danno solo un grande sostegno. L’esperienza è faticosa ma con loro mi sento al sicuro”.

Verona-Milan, Gattuso lo sa, sarà una gara molto più complicata di quello che potrebbe raccontare la classifica (deficitaria) degli scaligeri di Fabio Pecchia: “Lo stadio dà loro grande carica – ha detto ancora Gattuso, le cui dichiarazioni sono state riportate dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ -, ed è la storia che parla e dice che per noi quello è un campo maledetto. Io stesso non ho ricordi di grandi partite giocate lì. Sarà difficile, e non è una frase di circostanza. Servirà la fame che ho visto in settimana: qui c’è gente che sta ore al campo, magari per fare un esercizio in più o vedere un filmato in più”.

‘Ringhio’ si è soffermato infine anche a parlare di alcuni singoli: “Cutrone che scatta all’ultimo secondo della partita di Coppa Italia deve essere la fotografia della nostra squadra. Così come Borini o lo stesso Bonucci che è un martello spettacolare. Çalhanoğlu? Di gente che sa calciare bene ne ho vista ma lui ha una balistica impressionante, ed in attacco può fare di tutto”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Verona-Milan, Pecchia contro Gattuso: nessun precedente tra loro in Serie A

Verona-Milan: la probabile formazione rossonera

Milan a Verona: equilibrio assoluto nei precedenti

Quanti ex tra gli scaligeri: Verona-Milan è una partita ‘in famiglia’

Verona-Milan: i convocati gialloblu e rossoneri

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy