Suso e Donnarumma tra i ‘signori della clausola’

Suso e Donnarumma tra i ‘signori della clausola’

Lo spagnolo Suso ed il portiere Gianluigi Donnarumma nell’elenco dei giocatori che possono liberarsi dietro pagamento di una cifra prestabilita

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ ha condotto un’inchiesta sui principali giocatori della Serie A italiana che, nel corso della prossima sessione di calciomercato, o comunque nell’immediato futuro, potrebbero cambiare maglia vista la presenza, all’interno dei contratti stipulati con le rispettive società di appartenenza, di una clausola di rescissione ad una cifra prestabilita.

Dall’approfondimento della ‘rosea’ si evince come, in Italia, attualmente la clausola di rescissione più alta sia quella presente nel contratto di Mauro Icardi con l’Inter: l’argentino può liberarsi per 110 milioni, ma tale cifra, come da accordi, è valida soltanto per l’estero. Analoga la situazione di Andrea Belotti, ma, per il Torino, il valore del ‘Gallo’, sempre per il mercato estero, è di 100 milioni.

Sul terzo gradino del podio troviamo quindi il milanista Gianluigi Donnarumma, che, nel rinnovo di contratto firmato lo scorso luglio, si è visto inserire, per accordi tra il club rossonero e l’agente Mino Raiola, una clausola di rescissione del valore di 70 milioni di euro. Su di lui, potrebbe esserci il ritorno del PSG in estate. Il club, però, che la fa da padrone in tal senso è il Napoli, ovvero la stessa società che, due anni orsono, si era vista ‘scippare’ Gonzalo Higuaín dalla Juventus proprio previa versamento della clausola di 90 milioni di euro.

Nel club azzurro, al momento, sono in tanti i giocatori ad essere più o meno blindati da cifre prefissate: Piotr Zieliński (65 milioni), Marko Rog (60), Nikola Maksimović (55), Elseid Hysaj (50), Faouzi Ghoulam (35), mentre fanno scalpore i soli 28 milioni della clausola rescissoria del top scorer partenopeo, Dries Mertens. 8 i milioni per avere, la prossima estate, Raúl Albiol (solo per l’estero).

Tra questi, si colloca anche un altro giocatore del Milan, lo spagnolo Suso, la cui clausola di rescissione, secondo l’accordo di rinnovo contrattuale stipulato qualche giorno fa fino al 30 giugno 2022, ammonta a 45 milioni di euro, gli interisti Ivan Perišić (60 milioni) e Marcelo Brozović (50), entrambe valide soltanto per l’estero, i romanisti Kevin Strootman (45, fino al 31 luglio 2018), Kostas Manolas (30, dal prossimo rinnovo di contratto) e Lorenzo Pellegrini (25).

Infine, da citare il doriano Dennis Praet (26 milioni), il laziale Stefan de Vrij (25, cifra che sarà inserita nel prossimo rinnovo con il club di Claudio Lotito), e Lucas Torreira (Sampdoria, sempre 25 milioni). Tra i tecnici, clausola di rescissione presente nel contratto di Maurizio Sarri con il Napoli (8 milioni, dal 15 maggio al 15 giugno 2018), e di Vincenzo Montella con il Milan: versando 1,5 milioni alla controparte tanto l’Aeroplanino quanto il club rossonero potranno sciogliere unilateralmente il vincolo contrattuale.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Real Madrid pronto a pagare la clausola di Suso

Suso, parla il padre: “Esaudito il suo desiderio di restare al Milan”

Rinnovo Suso, lo spagnolo: “Ho sempre voluto restare qui”

Suso come Donnarumma: rinnovo con clausola

Dalla Spagna – Il Real Madrid pensa nuovamente a Donnarumma

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy