San Siro, Suning ha fretta di rinnovarlo

San Siro, Suning ha fretta di rinnovarlo

Dopo aver aspettato per mesi il closing del Milan, adesso Suning ha fretta di accelerare le operazioni di rinnovamento di San Siro.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Suning ha fretta. Ieri è arrivato l’esonero di Stefano Pioli, segnale importante di quanto l’Inter non possa più restare in queste condizioni e soprattutto di quanto la proprietà cinese voglia dare una svolta. Svolta che, secondo La Gazzetta dello Sport, dovrebbe arrivare anche per quanto riguarda la questione stadio. Zhang Jindong e i collaboratori hanno presentato già da qualche mese un progetto serio per rinnovare e gestire in autonomia San Siro. Con tanta pazienza e non poco fastidio, poi, i vertici nerazzurri hanno accettato di rimandare tutto per consentire al Milan di perfezionare il passaggio di proprietà. Ora il pressing nerazzurro è tornato forte. Non c’è più tempo, soprattutto visto che i vertici rossoneri sono ormai entrati a pieno regime. Suning vuole fare business e ulteriori intoppi potrebbero smorzare l’entusiasmo cinese, che vuole espandere il marchio in tutto il mondo, mettendo in mostra qualità manageriali importanti anche nel calcio. Lo stadio di proprietà, in questo senso, è una priorità. I nerazzurri fanno sul serio e il Comune di Milano è pronto a riceverli, insieme al Milan, che ha lo stesso obiettivo. Poi si partirà con un tavolo di lavoro calendarizzato, insieme agli assessori coinvolti.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan, Fassone e Han Li dal Sindaco Sala: il nuovo San Siro al centro del tavolo

Ass. Sport Milano: “Stiamo discutendo con Inter e Milan per i lavori di San Siro”

San Siro: da Zhang junior fiducia ‘a tempo’ per Yonghong Li

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy