Rinnovo: Donnarumma non ha fretta, ma il Milan è irritato

Rinnovo: Donnarumma non ha fretta, ma il Milan è irritato

Gianluigi Donnarumma non ha ancora deciso se accettare o meno l’offerta di rinnovo del Milan. Che, intanto, ‘minaccia’ di convocare i media …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Non soltanto gli acquisti sul mercato a tenere banco in casa Milan ma anche e soprattutto la vicenda legata al rinnovo di contratto di Gianluigi Donnarumma, 18enne portiere rossonero, il cui attuale accordo scadrà il 30 giugno 2018. E’ in arrivo in Italia il nuovo direttore sportivo del PSG, Antero Henrique, che, oltre ad intavolare una trattativa con i rossoneri per il centrocampista polacco Grzegorz Krychowiak, secondo il ‘Corriere della Sera’ oggi in edicola proverà a strappare Donnarumma al Milan presentando un’offerta da 40 milioni di euro.

Difficile che il club di Via Aldo Rossi possa prenderla in considerazione. Però, una cosa è certa: mentre il Milan ha fretta di capire se potrà contare o meno sulla disponibilità di Donnarumma alla causa di Vincenzo Montella ora e nelle stagioni future, da parte tanto del portiere quanto del suo agente, Mino Raiola, non sembra esserci tutta questa volontà di fornire a Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli una risposta in tempi poi così brevi. Nonostante Donnarumma abbia espresso il suo desiderio di restare al Milan, per ‘La Gazzetta dello Sport’ prima di legare il suo assistito con un accordo fino al 2022, Raiola vuole vederci chiaro sulle potenzialità tecniche del nuovo corso rossonero.

I nuovi acquisti (Mateo Musacchio, Franck Kessie, Ricardo Rodríguez ed André Silva) aiutano, ma il nodo, per la ‘rosea’, resterebbe sempre l’inserimento di questa famigerata clausola di rescissione del contratto, al termine della prossima stagione, che consentirebbe a Donnarumma di andare via, per una cifra prestabilita (il Milan la vorrebbe altissima, Raiola di appena 50 milioni) qualora i rossoneri non si qualificassero all’edizione 2018-2019 della Champions League. Inutile girarci intorno: il Milan è fortemente irritato da tutta questa situazione.

Malumore al punto tale che, secondo ‘Premium Sport’, Fassone e Mirabelli si aspettano una risposta entro oggi o domani. Se non arrivasse, si muoverebbero anche sul mercato dei portieri. Il Milan si augura una ‘spinta’, da parte di Donnarumma, su Raiola, auspicando che il ragazzo mostri rispetto per la società e per la maglia per la quale ha sempre tifato. Fassone e Mirabelli, addirittura, sarebbero pronti a convocare i media per spiegare, pubblicamente, la situazione Donnarumma e fare chiarezza, soprattutto nei confronti dei tifosi, sempre più attoniti.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Barbara Berlusconi torna a parlare: da suo padre a Donnarumma

Buffon: “Donnarumma è uno stimolo, lui e Szczesny titolari per meriti”

Albertosi: “Donnarumma? L’ingaggio offerto dal Milan è spropositato”

Pallavicino: “Donnarumma? Più logico restare al Milan”

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SU: Facebook///Twitter///Instagram///Google Plus///Telegram

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peraskov - 2 anni fa

    Ma basta con questi mercenari! Liberiamocene, non è con i portieri che si vincono i campionati. Che lo si venda, monetizzando al massimo, con la speranza di non vedere più quella faccia da alcolizzato di Raiola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. giovanni - 2 anni fa

    LA MAGLIA DEL MILAN NON SIGNIFICA C/C. VIAAAAAAAAAAAAAAAA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giovanni - 2 anni fa

    E BASTA!
    VIA SUBITO DAL MILAN.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy